Collesano

Arriva la prima edizione del “Itinerario del Gusto Madonita tra le vie di Betlemme - Presepe Vivente" organizzato dall’associazione Giosef Madonie, con il patrocinio del Comune di Collesano.
Ben 120 i partecipanti alla ottava passeggiata ecologica “La via del castagneto” organizzata dall’Anas zonale di Collesano a conclusione del corso di micologia tenutosi lo scorso fine settimana presso il Comune di Campofelice di Roccella, a cura del Gruppo micologico siciliano. Le lezioni sono state tenute dai docenti Livio Torta, Angela Sciortino e Angelo Tamburello.
Il Comune di Collesano ha deciso di avviare un virtuoso percorso di sostenibilità ambientale, accogliendo la già avviata prassi di molte altre realtà italiane, relativamente all’utilizzo di stoviglie e contenitori di plastica, al fine di minimizzare i rifiuti in plastica e l’impatto ambientale di rifiuti non biodegradabili.
Lo scorso giugno, in occasione delle amministrative, il risultato delle urne aveva decretato uno scarto minimo tra i due – sui tre candidati in corsa alla carica di primo cittadino, compreso l’ex commissario straordinario, Domenico Mastrolembo Ventura – più votati: Giovanni Battista Meli, a capo della lista “Prima di tutto Collesano” che oggi esprime la maggioranza in consiglio comunale, e Michele Iannello, a capo della lista “Un’altra storia per Collesano” che oggi, compreso lo stesso Iannello, occupa gli scranni dell’opposizione.
“Leggi con me” è l’iniziativa messa su dal Comune di Collesano in occasione della Festa dei nonni, ricorrenza civile che, dal 2005, si festeggia in Italia ogni 2 ottobre.
Oggi è parroco di Collesano, ma 25 anni fa don Franco Mogavero era in seminario, a Palermo. Padre spirituale, “3P”: Padre Pino Puglisi, secondo il volere dell’allora cardinale Salvatore Pappalardo.
Nell’ambito della manifestazione “Le Notti di BCsicilia” si terrà lunedì 30 Luglio 2018 alle ore 21,30 l’iniziativa “Viaggio nella storia di Collesano: dal Castello al Palazzo comunale”.
Il clima politico a Collesano si fa sempre più caldo. Dopo il primo consiglio comunale del 26 giugno scorso dai toni molto accesi, il comizio del 6 luglio sera, in cui l’opposizione ha ringraziato gli elettori che hanno sostenuto il gruppo “Un’altra storia per Collesano”, è stato anche l’occasione per annunciare una querela all’indirizzo dell’attuale capogruppo di maggioranza, Daniele Carlino, e il ricorso alla giustizia amministrativa per contestare il risultato elettorale del 10 giugno.
Consiglio dai nervi tesi quello del 26 giugno scorso, il primo dalle amministrative del 10 che hanno assegnato la vittoria, pur di misura, a Giovanni Battista Meli, alla guida della compagine “Prima di tutto Collesano”.
La regola d’oro delle elezioni, che scivolano scheda dopo scheda, è quella per cui, visto il primo trend, è possibile con quasi matematica certezza individuare il candidato che sarà poi proclamato vincitore. Una regola che, in fondo, ha sempre dato conferma; eppure come ogni regola, ne è ammessa l’eccezione. E a Collesano, nella notte tra il 10 e l’11 giugno, è quel che è accaduto.