Sequestrati a Cefalù oltre 100 kg di pesce destinato alla discarica, chiuso un ristorante

0
3069

Un ristorante chiuso, oltre 10mila euro di sanzioni ed oltre mille chili di pesce – per la maggior parte in cattivo stato di conservazione – complessivamente sequestrati insieme con diversi chili di novellame di sarda. E’ il bilancio di una serie di controlli della Capitaneria di Porto a Palermo e provincia.

A Cefalù è stato chiuso un ristorante etnico nel quale sono state trovate scarse condizioni igienico-sanitarie ed oltre 100 chili di pesce, dichiarato dai veterinari dell’Asp non idoneo al consumo e destinati alla discarica. Al titolare è stata contestata la violazione alle norme di preservazione dei prodotti alimentari destinati alla ristorazione e il mancato rispetto delle norme Haccp.

A Palermo sequestrati altri 380 chili di pesce a tre ambulanti che lo vendevano senza autorizzazione e che sono stati multati per 3.000 euro. Il pesce anche in questo caso è stato distrutto.