Termini Imerese: il Liceo Classico “G. Ugdulena” ricorda Cosimo Cristina con un cortometraggio

0
777

Gli studenti del Liceo Classico “G. Ugdulena” hanno ricordato Cosimo Cristina e le vittime innocenti della mafia.

Un’assemblea d’istituto diversa dal solito, improntata non solo alle dinamiche quotidiane del corpo scolastico, ma anche alla cultura. L’assemblea è stata infatti occasione per ricordare le “vittime innocenti della mafia”, giornata svoltasi da Nord a Sud dello Stivale e quindi anche il ricordo di Cosimo Cristina, il “cronista ragazzino” ucciso dalla mafia il 5 maggio del 1960. Diversi gli interventi da parte di alunni, docenti del liceo e quindi del nostro direttore Alfonso Lo Cascio il quale da sempre ha sottolineato l’importanza di Cristina nel giornalismo siciliano e internazionale.

Gli studenti hanno infatti partecipato ad un progetto PON denominato “Cinematografia 2.0”, al termine di quest’ultimo hanno dunque realizzato un cortometraggio guidati dalla prof.ssa Maria Tardio e dal regista Daniele Marsala che ha scritto e diretto la pellicola.

La storia racconta di Enza Venturelli, siciliana di Caltanissetta intenta a ricordare il suo “Cocrì” (Cosimo Cristina), dentro uno spazio onirico. Come in un sogno, vive e ricorda chi, come il suo fidanzato, ha combattuto le mafie. Una storia d’amore spezzata dalla morte di Cosimo, ricongiunti come in un abbraccio, dopo la scomparsa di Enza nel 2018.

Il cortometraggio