Collesano, Museo della Targa Florio: oltre 2000 visitatori nel 2022 con molte presenze straniere

0
1170

Al Museo della Targa Florio di Collesano nel 2022 i risultati conseguiti sono davvero positivi. Con oltre 2000 visitatori si è registrato un incremento del 10% di presenze rispetto al record del 2017 quando, per la prima volta si superò quota 2000. Un trend sempre più in forte crescita con molte presenze di stranieri (francesi, tedeschi, olandesi, inglesi, belgi, giapponesi, americani, australiani…) registrate nell’anno appena concluso, che hanno voluto conoscere la storia della gara più antica del mondo che si disputa ancora e voluto immergersi in un “viaggio” ideale e suggestivo tra i vari cimeli custoditi presso il  Museo, dando risalto alle attività commerciali del territorio soprattutto alle produzioni di eccellenza della ceramica e dell’enogastronomia. Due anni di emergenza sanitaria da covid hanno impedito l’organizzazione di molte manifestazioni con riduzione del numero di presenze. Diversi i raduni che hanno riscosso grande successo inaugurati ad aprile con il Lancia Fulvia Club Nazionale, a maggio Porsche Club Francesi, a Giugno Porsche Club del Veneto, Tour dell’Etna, il Club Nazionale x1/9 in raduno internazionale per la ricorrenza dei 50 Anni Fiat/Bertone x1/9, a Settembre il Belgian Classic Car Organization. Il direttore Michele Gargano con rinnovato entusiasmo ha esordito: “Per noi è motivo di orgoglio e soddisfazione, il nostro impegno è stato costante nel mantenere alto il livello di attenzione verso il Museo della Targa Florio di Collesano sempre più internazionale e riportarlo al centro dell’interesse della Città di Collesano (Capitale della Targa Florio) e dei turisti di tutto il mondo. Ricordo ancora con grande emozione, in occasione della “Targa Florio Classica”, dalla Scozia in visita al nostro Museo, arriva a bordo di una Lotus Elan del 1965 il pilota di chiare origini italiane Dario Franchitti, con il suo Staff, leggenda in Formula Indy dove detiene 4 titoli ed ha vinto tre volte la 500 Miglia di Indianapolis proprio la storica corsa americana che ha soltanto un’edizione in meno della Targa Florio. Il calendario 2023 che mira ad aumentare sempre più la visibilità del Museo, con l’ingresso di nuovi reperti che arricchiranno il nostro patrimonio iconografico, costituiranno un’ attrattiva per i nostri visitatori. Desidero, infine, ringraziare il CDG del Museo della Targa Florio e  l’Amministrazione del Comune di Collesano nella persona del Sindaco Giovan Battista Meli per la rinnovata fiducia”.