Cefalù, 300.000 euro dal Pnrr per la digitalizzazione dei servizi al cittadino

0
183

La digitalizzazione dei servizi al cittadino va avanti a passo spedito al Comune di Cefalù.

L’amministrazione ha ottenuto finanziamenti per oltre 300.000 euro grazie all’approvazione di progetti che fanno capo al Pnrr.
Tre, nello specifico, le misure approvate e finalizzate al miglioramento dei servizi che la pubblica amministrazione offre ai suoi cittadini.
Il primo finanziamento, pari a 41.000 euro, riguarda l’integrazione dei servizi Pago Pa e App Io. Tra questi, sono previsti anche gli acquisti per pos mobili che potranno essere usati ad esempio dai vigili urbani per la riscossione di contravvenzioni in tempo reale o per i pagamenti legati all’uso del suolo pubblico o altri canoni dovuti.
Il secondo finanziamento, che ammonta a 121.000 euro, riguarda l’abilitazione in piattaforma cloud di informazioni e servizi legati ad esempio all’anagrafe o ai servizi sociali. Grazie al cloud i cittadini potranno avere informazioni o richiedere servizi direttamente da casa. Questo progetto fa parte di un più ampio piano ministeriale che vuole racchiudere sotto un unico cloud alcuni servizi della pubblica amministrazione a livello nazionale.
Il terzo ed ultimo finanziamento, dal titolo “Esperienza del cittadino nei servizi pubblici” e che ammonta a 155.000 euro, è finalizzato alla creazione di un portale responsive che metterà in rete in forma digitale tutti i servizi dell’amministrazione comunale.
“In continuità con quanto già avviato dalla precedente amministrazione – afferma il sindaco Daniele Tumminello – il Comune di Cefalù si conferma attento al recepimento dei fondi e consapevole di quanto la digitalizzazione sia importante per servizi sempre più affidabili e snelli per i cittadini che adesso potranno essere implementati”.