Omicidio Roberta Siragusa, Pietro Morreale condannato all’ergastolo

0
469

Adesso c’è la condanna: ergastolo per Pietro Morreale, il giovane caccamese accusato della morte dell’ex fidanzatina Roberta Siragusa nella notte tra il 23 e il 24 gennaio 2021 a Caccamo. La sentenza è arrivata a seguito del verdetto espresso dalla Corte d’Assise di Palermo presieduta dal giudice Vincenzo Terranova, assente in aula Pietro Morreale che già nella prima udienza del 1° maggio aveva partecipato in videoconferenza. Su di lui pesanti accuse: omicidio aggravato e occultamento di cadavere, la corte ha inoltre interdetto in perpetuo il Morreale dai pubblici uffici e in stato di interdizione legale per la durata della pena. Non finisce qui, perchè i giudici hanno disposto un risarcimento in denaro ai familiari della vittima, nello specifico: Iana Brancato (madre) per 225 mila, Filippo Siragusa (padre) 229 mila, Dario (fratello) 209 mila euro e in favore di Maria Barone (nonna) 117 mila euro. Appresa la notizia, la madre di Roberta, Iana Brancato ha così commentato sul suo account Facebook: “Adesso Roberta può riposare in pace”.