Termini Imerese, Portitalia ottiene il rating di legalità dall’Agcm

Venerdì, 02 Aprile 2021 12:28 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(1 Vota)

Portitalia entra per la prima volta nell’elenco delle imprese con rating di legalità stilato dall’Agcm, Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

L’azienda palermitana, guidata da Giuseppe Todaro è concessionaria di aree all’interno dei porti di Termini Imerese e Palermo, ha ottenuto 2 stelle ++, a un solo passo dal punteggio massimo di 3 stelle. Nel Porto di Termini Imerese Portitalia è in grado di assicurare l’operatività di imbarco e sbarco su navi fino a 10,5 metri di pescaggio e 330 metri di lunghezza. Utilizza anche un recinto di temporanea custodia doganale e di un’area per lo stoccaggio di merci pericolose e di colonnine per l’alimentazione elettrica di containers frigorifero. Portitalia si occupa anche delle attività di planning per l’imbarco e lo sbarco dei containers. La security del Terminal è gestita direttamente dalla società con l’impiego di risorse interne qualificate e con un’esperienza decennale nella mansione.
“È un risultato importante – sintetizza Todaro, che già il mese scorso aveva ottenuto l’inserimento di Portitalia nella white list della Prefettura – non solo per i vantaggi che questo strumento garantisce alle aziende che lo ottengono in termini di accesso al credito e di competitività in sede di appalti pubblici, ma anche per il significato che rappresenta per noi la parola legalità all’interno dell’area portuale. Da quando ho assunto la guida dell’azienda, nel giugno del 2018, il nostro obiettivo è stato infatti quello di affiancare ad un alto livello di professionalità il rispetto di principi per noi irrinunciabili come, appunto, legalità, etica e trasparenza”.
Il Rating è uno strumento innovativo sviluppato nel 2013 dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in accordo con i Ministeri degli Interni e della Giustizia, che riconosce premialità alle aziende che rispettano la legge, sono trasparenti e operano secondo sani principi etici. Oltre ad irrobustire la reputazione degli operatori economici che lo conseguono, dà diritto alle imprese virtuose di ottenere benefici quando richiedono finanziamenti pubblici o bancari e quando partecipano a procedure per l’aggiudicazione di appalti pubblici.
“Giusto per dare una misura del risultato ottenuto – scrive nella nota Portitalia - da Portitalia, nella provincia di Palermo sono una quarantina le imprese inserite nell’elenco a fronte di migliaia di potenziali aspiranti. Il rating può essere infatti richiesto da aziende con sede operativa in Italia (o iscrizione nel registro delle imprese da almeno due anni) e un fatturato di almeno due milioni di euro”.


Giuseppe Todaro

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.