Polizzi Generosa, pazienti senza medico di famiglia. Denuncia di Cittadinanzaattiva

Martedì, 16 Febbraio 2021 21:11 Scritto da  Pubblicato in Dillo a Espero
Vota questo articolo
(0 Voti)

Con una lettera indirizzata al Dirigente  Generale DASOE  Letizia Di Liberti, al  Direttore Generale ASP di Palermo Daniela Faraoni,

al Direttore distretto Sanitario di Petralia Sottana, al Presidente della Conferenza dei Sindaci della Città Metropolitana di Palermo e al Sindaco del Comune di Polizzi Generosa, Franco Scancarello, Coordinatore dell’Assemblea Territoriale  di Cittadinanzattiva  “Madonie-Cefalù” e Andrea Supporta, Coordinatore Regionale del Tribunale per i diritti del Malato di Cittadinanzattiva Sicilia hanno segnalato disfunzioni e disagi a danno dei cittadini residenti nel Comune di Polizzi Generosa , insieme alla richiesta di interventi  risolutivi. Ecco il testo integrale della lettera:
Gentili Autorità, ci sono pervenute diverse segnalazioni da parte di nostri associati e di altri Cittadini, tutti residenti nel Comune di Polizzi Generosa, che lamentano il fatto che,  a seguito del pensionamento del dottor Alfino Zaferana, Medico di Medicina Generale convenzionato con l’ASP di Palermo e con studio a  Polizzi Generosa,  i circa 1.500 pazienti in carico allo stesso, si troverebbero costretti per l’assistenza di base a scegliere (!) tra 2 medici “di famiglia” che recentemente hanno ottenuto la titolarità nello stesso ambito territoriale ma con studio nel comune di Castellana Sicula.
Sicuramente capiranno le Autorità in indirizzo  le difficoltà e  i disagi enormi a cui sono sottoposti questi Cittadini, molti dei quali, anziani e con  notevoli malattie invalidanti.
Si tenga presente inoltre che ci troviamo all’interno del Parco delle  Madonie dove la viabilità soprattutto nei periodi invernali è parecchio difficoltosa e pericolosa per la presenza di neve e di gelo. A ciò si aggiunga il fatto che, in atto, non esistono servizi di trasporto pubblici  che collegano Polizzi a Castellana (oltre 9 Km di distanza) e che tale circostanza provocherebbe ulteriori enormi disagi ai cittadini di età avanzata che non hanno la possibilità di raggiungere autonomamente la sede degli studi medici di Castellana Sicula.
Occorre quindi che le Autorità in indirizzo si attivino affinchè venga consentito a tutti i  Cittadini di Polizzi la possibilità di scegliere un medico di “famiglia” che assicuri l’assistenza di base nel Paese dove vivono. Magari in ambulatori medici attrezzati dall’ASP  in locali messi a disposizione dal Comune  di Polizzi Generosa.
In questa direzione va la nostra  proposta di soluzione!
Per completezza d’informazione e per consentire  una tempestiva programmazione delle iniziative necessarie, si fa presente che la situazione di disagio si potrebbe aggravare di molto già nel prossimi mesi, allorquando gli attuali unici due medici di Base di Polizzi Generosa,  il dottore Geraci  e la dott.ssa Bartolotta anche loro verranno posti in quiescenza.
Per tanto si sollecitano le SS LL Ill.me, ognuno per le proprie competenze, a voler mettere in campo ogni consentita iniziativa e provvedimenti affinchè venga assicurato e garantito  a tutti i cittadini polizzani il diritto a poter fruire delle prestazioni del medico di famiglia nel proprio comune di residenza, come è giusto che sia,  provvedendo a scongiurare i eliminare i disagi.
In particolare al Sindaco di Polizzi Generosa e al  Presidente  della Conferenza  dei Sindaci della Città Metropolitana di Palermo, On. Nicolò Nicolosi, chiediamo  espressamente di “prendere in mano” la grave situazione sanitaria rappresentata ed avviare le interlocuzioni appropriate con gli organi sanitari, per scongiurare  la negazione, di fatto, del diritto costituzionale di  tanti cittadini  di Polizzi ad esser assistiti e curati agevolmente
Come organizzazione di rappresentanza e tutela dei diritti  dei Cittadini, gradiremmo essere  ascoltati e comunque conoscere  quali  provvedimenti saranno adottati per la soluzione della segnalata criticità.
E’ gradita l’occasione per inviare cordiali saluti.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.