Progetto “Italiae”: Unione dei Comuni Madonie inserita tra le realtà pilota a livello nazionale

Mercoledì, 02 Dicembre 2020 14:19 Scritto da  Pubblicato in Madonie
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’Unione dei Comuni Madonie è stato inserita nel progetto “Italiae”. Ne danno notizia il Presidente dell’Unione Pietro Macaluso unitamente ai componenti della giunta Francesco Migliazzo, Daniela Fiandaca, Giuseppe Minutilla e Nicasio di Cola ed al Coordinatore tecnico Alessandro Ficile.

Dell’Unione fanno parte ricordiamo 16 comuni: Alimena, Aliminusa, Blufi, Bompietro, Caccamo, Castelbuono, Castellana Sicula, Collesano, Gangi, Gratteri, Isnello, Montemaggiore Belsito, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Pollina, San Mauro Castelverde,
L’obiettivo del progetto è quello di avviare, all’interno delle grandi Unioni, un percorso di analisi comparata dei diversi sistemi di governance, per favorire uno scambio di esperienze, volto all’individuazione di nuove soluzioni e alla formulazione di proposte, al fine di adeguare le regole del governo locale. Il Progetto “Italiae”, finanziato dal PON Governance e Capacità istituzionale 2014-2020, è costruito su 3 direttrici di intervento: aggregazione, intercomunalità e gestione associata delle funzioni ed è promosso per affrontare il tema della frammentazione amministrativa e l’ottimizzazione del governo locale. L’obiettivo è facilitare il rafforzamento delle capacità amministrative e di gestione dei servizi degli enti locali, nel quadro di un’articolata azione di capacity building e di specifiche misure di accompagnamento a favore degli enti territoriali. Il primo tavolo della Community regionale è costituito per promuovere un momento di confronto sul grado di avanzamento dei piani di lavoro sviluppati tra le parti, sullo stato dell’arte relativo alle azioni di supporto nei differenti territori, sulle ulteriori Linee di intervento del Progetto che potranno essere alla base delle attività da realizzare nel 2021.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.