Termini Imerese. Con il Reddito di Cittadinanza si può fare il pieno all’auto ma non pagare l’assicurazione: ministro Di Maio è possibile risolvere problema?

Martedì, 24 Dicembre 2019 09:57 Scritto da  Pubblicato in Dillo a Espero
Vota questo articolo
(0 Voti)

On. Ministro Luigi Di Maio, mi chiamo Antonino Ferrara, ho 58 anni, vivo a Termini Imerese in provincia di Palermo.

Grazie alla Sua battaglia politica che ha avuto come risultato, l’approvazione della legge sul Reddito di Cittadinanza  per contrastare la povertà la quale, purtroppo nel nostro paese è molto diffusa, soprattutto nel sud Italia, ho ottenuto il R.D.C., attraverso il quale io e mia moglie abbiamo ricominciato a vivere una vita più dignitosa.
Inoltre, ritengo che il R.D.C. liberi la gente dal “bisogno” e chi è libero dal bisogno, acquisisce dignità e libertà. Grazie del suo impegno e di quello del M5S del quale, Lei ne è il Leader.
Tuttavia, pur tenendo conto che il R.D.C. è un sussidio, pone dei limiti che secondo la mia opinione andrebbero rivisti, come quello di assicurare la propria autovettura. Mi sono accorto che posso fare il pieno alla mia auto, ma non posso pagare la polizza e non posso ritirare il contante per effettuare questo tipo di pagamento.
Lo scrivente non considera un bene di lusso la propria autovettura, dal momento che l’adopero solo per casi di necessità, come: andare a fare la spesa, andare a trovare i nipotini, quando loro non possono venire da noi, e per le visite ambulatoriali quando gli studi risultano distanti dal luogo in cui viviamo. Le passeggiate, le assicuro, non sono contemplate per evitare sprechi.
Le chiedo, se è possibile, risolvere questo problema.
Certo della Sua attenzione e dell’interessamento alla mia richiesta, La ringrazio anticipatamente e porgo a Lei e alla Sua famiglia, gli auguri di un sereno Natale di Cristo e un 2020 con tante Benedizioni del Signore.
Antonino Ferrara

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.