Geraci Siculo, la casa editrice Arianna al Salone del libro di Torino

Venerdì, 10 Maggio 2019 02:11 Scritto da  Pubblicato in Geraci Siculo
Vota questo articolo
(0 Voti)

Dal 9 al 13 maggio l’Edizioni Arianna partecipa con i suoi titoli al Salone del libro di Torino, Padiglione della Regione Siciliana.

La casa editrice ha attive numerose collane, quelle pensate per i bambini: Turutun turutun turutun (collana dedicata alle Fiabe del Pitrè illustrate per piccoli lettori, diretta dal professore Livio Sossi, già docente di Letteratura per l'infanzia all'Università di Udine); Storie piccine; Agrifogli (collana dedicata alla natura e alla salvaguardia dell'ambiente); e quelle per gli adulti: Favole per adulti (dedicata alla riscoperta del bambino che è in ognuno di noi), Ariannapoesia e Romanzi (con l'obiettivo di promuovere scrittori emergenti), Zabbara (dedicata alla riscoperta e alla salvaguardia delle tradizioni popolari, della lingua, della storia, dell'arte, della cultura siciliane), Dalla memoria al viaggio (dedicata al viaggio e alla memoria collettiva); Memoria e paesaggio (dedicata alla fotografia); Himera (dedicata ai classici latini e greci, diretta dal prof. Antonino Balsamo); Psiche (dedicata al rapporto tra pensiero umano, società e quotidianità, diretta da Giovanni Iannuzzo); Eroi di sicilia; Questioni del progetto e Strade percorse (dedicate all'Architettura e dirette dal prof. Santo Giunta); Polis, collana di Politica, Società Economia e Free writers collana di economia che dà voce agli economisti “dissidenti” dove è stato inserita la prima edizione italiana del libro dell'economista americano Warren Mosler, Le sette innocenti frodi capitali della politica economica. Infine Ariannascuola, una collana di narrativa siciliana per i ragazzi delle scuole siciliane che include già diversi titoli adottati in diversi istituti.
La casa editrice ha ideato e conduce diversi eventi culturali in tutta la Sicilia, collaborando di volta in volta con istituzioni, fondazioni e associazioni. Promuove turismo culturale attraverso libri e spettacoli.
In particolare i progetti: Una canzone per Biagio Conte un progetto di raccolta fondi per sostenere la Missione Speranza e Carità di Palermo; la Festa della transumanza che si tiene ogni anno a Geraci nel terzo fine settimana di maggio; Proverbi dal Mediterraneo, collana Storie piccine, pensato con l'autrice genovese Loredana Benvenuti e con il prof. Livio Sossi per dare voce alla cultura tradizionale del Mediterraneo espressa fortemente nella cultura popolare orale e nella lingua e promuovere l'integrazione tra tutti i popoli che lo abitano, qualunque sia la loro razza, la loro religione, la loro lingua e il colore della loro pelle. Oggi più che mai; Premio Internazionale Letterario e Artistico Nat Scammacca dedicato al grande scrittore trapanese, istituito a Erice in collaborazione con la famiglia Scammacca e il Comune di Erice;
Edizioni Arianna promette di dedicare ogni suo successo al futuro della Sicilia, che sarà radioso, a condizione che si sviluppi quel grande sommovimento culturale, che spazzi via la vecchia mentalità della "sicilitudine", fondata sull'isolamento e sull'immobilismo. Al contrario bisogna far leva sulla identità siciliana, di popolo intelligente e libero. Identità da vivere sì come diversità, ma non come separazione, anzi da diffondere nella rete globale, come arricchimento dei contenuti della intercomunicazione mondiale, nello scambio reciproco in cui ogni individuo e ogni comunità sono chiamati ad essere protagonisti, svolgendo sia il ruolo di consumatori che quello di produttori di cultura materiale e immateriale.
Edizioni Arianna in questo contesto vuole muoversi da protagonista: nella nuova economia della creazione letteraria e artistica e della comunicazione, unita ai servizi da rendere alla qualità totale dei settori economici potenzialmente in espansione: turismo, ambiente, natura, agro-silvo-pastorale, artigianato, ricerca, continuo apprendimento, informatica.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.