FlixBus: avviati nuovi collegamenti con Palermo e Termini Imerese. Cefalù collegata con 15 città in Calabria

Martedì, 16 Aprile 2019 02:57 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(1 Vota)

FlixBus continua a investire sul Palermitano e inaugura nuovi collegamenti tra Palermo e Termini Imerese e nuove destinazioni al Sud Italia. In particolare, il leader europeo dei viaggi in autobus collega per la prima volta il territorio con la Basilicata e la Puglia,

inaugurando un nuovo corridoio all’interno della rete di autobus intercity di FlixBus per gli spostamenti nel Sud Italia.
Chi parte da Palermo e Termini Imerese potrà ora arrivare senza cambi in Puglia a Brindisi, Taranto, Lecce e Gallipoli, viaggiando in notturna con l’opportunità di riposare a bordo ottimizzando così il tempo speso in viaggio. A queste destinazioni si aggiunge Bernalda, in Basilicata, mentre vengono potenziate le connessioni con Villa San Giovanni (ora raggiungibile due volte al giorno), hub di FlixBus in Calabria da cui ripartire verso 60 città italiane. Sempre per quanto riguarda il corridoio Sicilia-Calabria, restano attive le corse per alcune delle principali destinazioni della punta dello Stivale, tra cui Lamezia Terme e Cosenza. Tutte le corse sono acquistabili online, via app e nelle agenzie viaggi e nelle edicole del territorio. A bordo, Wi-Fi, prese elettriche e toilette.
Dall’arrivo a Palermo, FlixBus ha continuato a investire sul territorio, per ampliare le opportunità di viaggio dei Palermitani e agevolare al contempo i flussi verso il territorio creando nuove opportunità a livello di turismo locale, e ha integrato nella sua rete, oltre a Termini Imerese, anche Cefalù, attualmente collegata con 15 città in Calabria, tra cui Cosenza e Lamezia Terme. L’estensione del network a Cefalù, in particolare, riflette la volontà di creare mobilità anche in aree poco collegate dalle reti tradizionali, ed è in linea con l’espansione perseguita in Europa, dove il 40% delle fermate FlixBus è in città con meno di 20.000 abitanti.
Sulle rotte che collegano la Sicilia con le altre regioni, che dal lancio del servizio hanno via via registrato un afflusso crescente di passeggeri, è atteso ora un incremento rilevante nel numero di prenotazioni in corrispondenza del periodo pasquale: soprattutto sui collegamenti con Roma, FlixBus prevede un incremento nel numero di persone trasportate del 50%, complice il ritorno a casa degli studenti e lavoratori fuorisede. Secondo l’Anagrafe Nazionale Studenti, sono circa 50.000 i Siciliani che studiano fuori regione, e la domanda di soluzioni di viaggio economiche è di conseguenza destinata a crescere.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.