Malata di Sla decide di morire. Prima applicazione dat

Martedì, 06 Febbraio 2018 14:04 Scritto da  Pubblicato in Italia
Vota questo articolo
(0 Voti)
E' il primo effetto della recente legge sulle dichiarazioni anticipate di trattamento.
Una donna di 49 anni, residente a Nuoro e malata da tempo di Sla, ha deciso di rinunciare alla ventilazione, chiedendo di morire. E' questo il primo effetto della legge che ha introdotto in Italia le dichiarazioni anticipate di trattamento, il biotestamento. La donna è morta sabato nella sua casa, dopo avere manifestato per quattro volte, come prescrive la legge, davanti a un'equipe di medici e due testimoni la sua volontà di rinunciare alla ventilazione meccanica e quindi di morire.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.