Incontri d’estate a Cefalù: la sinistra vista da La Torre, Saladino e Occhetto

Mercoledì, 30 Agosto 2017 14:38 Scritto da  Pubblicato in Cefalù
Vota questo articolo
(0 Voti)

Pio La Torre, Giuliana Saladino e Achille Occhetto: tre figure politiche e intellettuali della sinistra al centro degli “Incontri d’estate”, la rassegna curata da Giovanni Cristina e Franco Nicastro al cinema Di Francesca di Cefalù.

Gli incontri, che mirano a sviluppare una riflessione critica sul tema “Quando c’era la sinistra”, saranno aperti venerdì 1 settembre 2017 alle ore 18 con Franco La Torre che con il fratello Filippo ha scritto una biografia umana e politica del padre Pio La Torre, ucciso dalla mafia nel 1982. A trentacinque anni dalla morte nel volume curato da Riccardo Ferdigato per le edizioni San Paolo con prefazione di Giuseppe Tornatore tracciano del padre, a beneficio dei più giovani, il profilo di un “uomo complesso, a volte rigido ma schietto, che era e che abbiamo conosciuto”. Un uomo, sottolineano, che proponeva una “identificazione totale e piena con le sue battaglie”. Con Franco La Torre dialogherà il giornalista Nuccio Vara della Rai.
Il secondo incontro in programma il giorno 8 settembre 2017 alle 18 al cinema Di Francesca sarà incentrato sulla figura della giornalista de L’Ora e scrittrice Giuliana Saladino autrice di tre libri di forte impianto civile e politico. Lo storico Matteo Di Figlia e il giornalista Franco Nicastro, che de L’Ora è stato vice direttore, dialogheranno sul libro di Saladino “Romanzo politico”, una cronaca lucida e ragionata sulla scomparsa del giornalista Mauro De Mauro. Il volume è stato ripubblicato dall’Istituto Poligrafico Europeo con un saggio introduttivo dello storico Nino Blando.
Achille Occhetto, che come ultimo segretario del Pci e primo del Pds è stato protagonista di una eccezionale stagione politica, sarà ospite del terzo incontro in programma il 21 settembrealle 18. Con Giovanni Cristina e Franco Nicastro dialogherà sul suo libro “Pensieri di un ottuagenario”, edito da Sellerio. Occhetto segue un percorso di ricerca della libertà dell’uomo tra incontri ineludibili e inaspettati.  Vero motore della sua ricerca e delle sue riflessioni è la sua passione per l’impegno politico e civile. Per tutti gli incontri l’ingresso è libero fino a esaurimento dei posti.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.