Il Belvedere di Termini come la savana africana

Mercoledì, 19 Luglio 2017 02:50 Scritto da  Pubblicato in Dillo a Espero
Vota questo articolo
(0 Voti)

No, non siamo nella savana africana, come qualcuno potrebbe facilmente credere facendo scomparire per un attimo, macchine, motorini e palazzi, ma molto più semplicemente al Belvedere di Termini Imerese.

Interi marciapiedi, vietati ai pedoni, occupati da erbacce e cespugli ormai seccati, segno che l’area non viene ripulita da tempo. Certo non è bel biglietto da visita per un luogo che rappresenta una delle mete più ambite per chi durante le calde giornate estive si riversa su questo spazio pianeggiante sito nella estremità nord del promontorio su cui è ubicata la parte alta della città. L’aspetto più terribile è che la stragrande maggioranza dei cittadini non faccio più caso a queste situazioni: sembra diventata quasi la normalità. Chiediamo alla nuova Amministrazione un immediato intervento di pulizia al fine di offrire alla città un segnale di discontinuità rispetto al passato.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.