Da fuoco a rifiuti a Lascari. Dopo l'arresto arriva ora la condanna per un uomo

Martedì, 06 Giugno 2017 07:13 Scritto da  Pubblicato in Lascari
Vota questo articolo
(1 Vota)
Ha pensato bene di sbarazzarsi di un po' di rifiuti, appiccando un bel fuoco. Ma è stato scoperto, processato e condannato.
E' accaduto a Lascari nello scorso mese di marzo, quando Giuseppe Messina, 71 anni, ha dato fuoco ad una catasta di rifiuti abbandonati su un terreno di sua proprietà, composta da materassi, metalli, plastiche e vetri vari, considerati pericolosi. Scoperto dai carabinieri, anche perché il fatto è accaduto su un territorio lo scorso anno già colpito da gravi e devastanti incendi a causa dell'incuria dell'uomo, Messina è stato arrestato e processato per direttissima. Davanti al giudice di Termini Imerese ha poi deciso di chiedere il rito abbreviato e godere così di uno sconto di pena, venendo condannato alla pena di un anno e quattro mesi di reclusione, con l'obbligo di ripulire e ripristinare i luoghi danneggiati dal falò appiccato, mentre l'area dove è avvenuto l'incendio è stata pure confiscata.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.