Agli arresti domiciliari evadono in due per rubare a Campofelice. Al processo patteggiano la pena

Sabato, 26 Novembre 2016 07:44 Scritto da  Pubblicato in Campofelice
Vota questo articolo
(1 Vota)
Due uomini agli arresti domiciliari nella loro casa di Palermo, evadono e tentano di rubare in una ditta di concimi e fertilizzanti di Campofelice di Roccella.
E' accaduto a settembre, quando Paolo Di Fresco, 30 anni, e Pietro Di Pasquale, 39 anni, palermitani, pregiudicati ed agli arresti domiciliari per un precedente furto, sono usciti di casa, pur essendo loro vietato, recandosi a Campofelice, dove sono stati "pizzicati" dai carabinieri di Termini Imerese, mentre stavano tentando un furto all'interno di una ditta di concimi. Arrestati in flagranza di reato e processati davanti al tribunale di Termini, i due hanno preferito patteggiare la pena di cinque mesi e dieci giorni di reclusione e 60 euro di multa, Di Fresco, cinque mesi e venti giorni di reclusione e 80 euro di multa, Di Pasquale.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.