Accusato di violenza sessuale. Ecco chi è l’aspirante prete che adescava i giovani su Facebook e approcciava giovanissimi parrocchiani

Sabato, 10 Settembre 2016 14:04 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

E’ finito agli arresti domiciliari il Novizio accusato violenza sessuale e tentati atti sessuali con minore.

Si tratta di Giusto Francesco Palazzotto (nella foto), 46 anni , di Misilmeri, aspirante prete dell’Ordine dei Cusmaniani. Nell’ultimo periodo il novizio era impegnato nella chiesa del Cuore eucaristico, in Corso Calatafimi a Palermo. L’uomo è accusato di tentato adescamento di minori, detenzione di materiale pedopornografico, violenza sessuale e tentati atti sessuali con minore. L’indagato utilizzava i propri profili “social” per tentare, con espliciti riferimenti di natura sessuale e senza celare il proprio status di novizio, l’adescamento di giovani e giovanissimi. I successivi accertamenti, sviluppati dal Compartimento Polposta “Sicilia Occidentale” di Palermo con il coordinamento della locale Procura della Repubblica, hanno consentito non solo di acquisire riscontri probanti sulle prime, importantissime informazioni, ma di delineare addirittura profili di responsabilità su ulteriori, gravissimi comportamenti. Sui dispositivi informatici del Novizio, rinvenuti nel corso della perquisizione e posti sotto sequestro, gli investigatori della Postale hanno infatti rinvenuto numerosi file pedo-pornografici. Gli stessi investigatori hanno, inoltre, potuto ricostruire come, in alcuni casi, l’indagato avesse tentato veri e propri approcci “fisici”, sempre respinti, con giovanissimi parrocchiani ovvero li avesse repentinamente imposti loro malgrado.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.