A Campofelice la maggioranza del sindaco Battaglia perde un consigliere comunale. Si dimette Ilenia Cimò

Venerdì, 22 Luglio 2016 12:17 Scritto da  Pubblicato in Campofelice
Vota questo articolo
(0 Voti)
Nella foto il consigliere dimissionario Ilenia Cimò, l'ex assessore Antonella Di Maggio, l'ex capogruppo di maggioranza Elena Martoro durante la campagna elettorale del 2013 che portò all'elezione del sindaco Massimo Battaglia Nella foto il consigliere dimissionario Ilenia Cimò, l'ex assessore Antonella Di Maggio, l'ex capogruppo di maggioranza Elena Martoro durante la campagna elettorale del 2013 che portò all'elezione del sindaco Massimo Battaglia
Con una lettera di dimissioni lascia il consiglio comunale di Campofelice di Roccella il consigliere di maggioranza e nuovo capogruppo Ilenia Cimò.
"E' con rammarico che dichiaro di non poter concludere il mandato. Mi scuso con coloro che hanno creduto in me. La mia onestà intellettuale e politica mi impone di fare questa scelta, sofferta ma obbligata" scrive Cimò.
Non usa mezzi termini il consigliere dimissionario per motivare la propria decisione legata anche a motivi personali: "Un clima poco sereno, una maggioranza, sin da subito messa a dura prova, costituita da identità separate in continua lotta per il predominio".
Un nuovo colpo alla maggioranza del sindaco Massimo Battaglia dopo gli stravolgimenti in giunta delle scorse settimane e la presa di distanza del presidente del consiglio e del consigliere Scavone dichiaratisi indipendenti.
"E' l'impossibilità di rispondere al mandato con la necessaria dedizione che mi induce a rinunciare al mio contributo" continua Cimò.
Fa riferimento al passato politico il consigliere e a un modo di fare politica che non la rappresenta. "Nodi amministrativi frutto di una politica dal "passato ambiguo", che continuano ad incidere in maniera decisa sul nostro comune".Oggi arriva la decisione di presentare le proprie irrevocabili dimissioni dopo aver "intrapreso più volte la strada del dissenso". "Mi sono battuta, ho lottato, cercando di contrastare e di oppormi al compimento di azioni sostenute e imposte da altri e contrarie al mio senso civico".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.