I "Coraggiosi Termitani", dopo le dimissioni del Sindaco, auspicano la tempestiva nomina del Commissario per non lasciare Termini Imerese senza guida

Sabato, 09 Luglio 2016 15:10 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(2 Voti)
Il movimento dei "Coraggiosi Termitani", preso atto delle doverose dimissioni del Sindaco Salvatore Burrafato, prontamente annunciate di seguito ai provvedimenti dell'autorità giudiziaria, vuole esprimere la sua preoccupazione per le condizioni sociali, economiche e di vivibilità in cui versa la nostra Termini nonché per le preoccupanti minacce, come l'inceneritore o l'uso del porto come luogo di trasferimento dei rifiuti, che incombono sull'immediato futuro della Città e dei suoi abitanti.

Consapevoli della gravità del momento e della necessità che tutti i cittadini e le forze libere lavorino per una svolta che apra nuove prospettive di linearità, trasparenza ed efficacia nel governo della città, i "Coraggiosi Termitani" sollecitano la nomina tempestiva del Commissario straordinario da parte del governo regionale, quale primo, indispensabile provvedimento per avviare il superamento dell'attuale stallo amministrativo e politico in cui versa Termini Imerese.
Nelle more che la parola torni nuovamente ai cittadini, le scelte che il Commissario straordinario dovrà compiere, anche a causa dei gravi ritardi dell'amministrazione, saranno di grande impatto per Terminiti, in tal senso i "Coraggiosi" sentono di dover indicare alcune priorità: un bilancio di previsione che non preveda sacrifici occupazionali, il ripristino della trasparenza nell'azione amministrativa, l'efficace avvio dei progetti previsti dal "Patto per la Sicilia", la difesa del territorio dalle minacce del business dei rifiuti anche tramite un serio avvio della raccolta differenziata, la vigilanza sui piani di sviluppo di Blutec nonché la ricerca di soluzioni per i lavoratori dell'indotto.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.