Lesioni e minacce a Caccamo. Condannato un uomo

Lunedì, 16 Maggio 2016 10:53 Scritto da  Pubblicato in Caccamo
Vota questo articolo
(3 Voti)
I diverbi tra vicini finiscono spesso davanti al giudice. E' accaduto così a Caccamo, dove un uomo ha aggredito il vicino di casa per futili motivi.
Il fatto è accaduto nell'agosto del 2012, quando Vincenzo Ventura, 52 anni, di Caccamo, nel pulire davanti casa sua ha sporcato pure davanti l'uscio del vicino. Quando però quest'ultimo ha protestato, Ventura per tutta risposta lo avrebbe aggredito, colpendolo alle gambe con il tubo di plastica usato per pulire e minacciandolo pure di morte. Denunciato a piede libero, Ventura è stato processato davanti al giudice monocratico di Termini Imerese, che lo ha riconsociuto colpevole e condannato alla pena di quattro mesi di reclusione, oltre al pagamento delle spese processuali.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.