Un giovane termitano scappa al posto di blocco. Fermato dopo un inseguimento reagisce ai carabinieri. Processato patteggia

Sabato, 05 Marzo 2016 08:37 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(10 Voti)
Non si ferma all'alt dei carabinieri, costretti ad inseguirlo per le vie della città per bloccarlo. E dopo lo stop, reagisce pure violentemente, aggredendo i militari. Così un giovane termitano è stato arrestato e processato per direttissima per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.
Il fatto è accaduto qualche giorno fa a Termini Imerese, quando Michael Billeci, 19 anni, mentre si trovava alla guida (senza casco) di uno scooter a luci spente e privo di targa, non si è fermato ad un posto di blocco della Benemerita, fuggendo ai controlli. I militari l'hanno allora inseguito per le vie cittadine, riuscendo poi a fermarlo comunque. Il giovane, non contento di ciò, ha pure reagito ai militari, sferrando un pugno contro un carabiniere e cercando di investire il collega con il motorino. Arrestato in flagranza di reato, Billeci è stato processato per direttissima davanti al giudice monocratico, dove ha patteggiato la pena di sei mesi di reclusione.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.