Una giornata di eventi culturali per festeggiare l’inserimento del Duomo di Re Ruggero nella lista Unesco come Patrimonio Mondiale dell’Umanità

Domenica, 12 Luglio 2015 11:54 Scritto da  Pubblicato in Cefalù
Vota questo articolo
(1 Vota)

Ieri 10 luglio 2015 una giornata di eventi culturali voluti dall’Amministrazione comunale di Cefalù, per celebrare l’inserimento della Basilica Cattedrale di Cefalù, con il suo chiostro, nella lista Unesco come Patrimonio Mondiale dell’Umanità, insieme al Duomo di Monreale e alcuni monumenti del capoluogo siciliano, gioielli d’arte bizantina e arabo-normanna.

Il Duomo di Cefalù dal 3 luglio 2015 fa parte dell’itinerario “Palermo arabo normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale” riconosciuto a Bonn dall’Assemblea del 39mo World Heritage Committee. A partire dalle ore 18,30 nella Sala delle Capriate del Comune di Cefalù, dopo la presentazione del Presidente del Consiglio Antonio Franco e dell’Assessore alle Politiche Sociali e alla Pubblica Istruzione Vincenzo Garbo, è intervenuta prima il Presidente di Fare Ambiente Cefalù-Madonie Francesca Mancinelli, poi Patrizia Di Fatta e Marcella Mogavero rispettivamente docenti del laboratorio di Designer del Tessuto e Storia dell’arte del Liceo Artistico Diego Bianca Amato di Cefalù. I due docenti hanno illustrato le varie fasi progettuali di una ricerca scientifica-artistica iniziata nel 1993-94 dai docenti di progettazione e laboratorio del tessuto e metalli dell’ex Istituto d’Arte di Cefalù e proseguite fino ad oggi da esperti che con passione e professionalità trasmettono ai propri alunni l’arte del ricamo e del cucito nonché della lavorazione dei metalli che fin dai tempi più remoti hanno rappresentato un’alta espressione umana di creatività e di fantasia. Creazioni preziose che prendono forma e visibilità attraverso la ricerca artistica, in questo caso ispirata ad alcune testimonianze esistenti al Palazzo dei Normanni di Palermo, dove esisteva un opificio ed un laboratorio tessile (tiraz) nei quali si realizzavano manufatti di rara bellezza, sintesi di culture diverse tra di loro, al Duomo di Cefalù ma anche a quello di Torcello. A seguire è stato proiettato il video, curato da Emanuele Miceli, sui lavori realizzati da Tilde Coco, oggi presidente dell’Associazione RicamArte di Cefalù, e un rinfresco.

Ma fiore all’occhiello della serata è stata l’inaugurazione della mostra “Tra ingegno arabo e raffinatezza bizantina nella Sicilia di Ruggero - Percorsi didattici dal mosaico al tessuto” presso la Chiesa della Santissima Annunziata di Corso Ruggero (la mostra sarà aperta tutti i giorni fino a domenica 26 luglio, dalle 18,00 alle 22,00), opere in tessuto e in metallo, riproducenti simboli, significati, forme e archetipi di diverse culture, realizzati dagli allievi del Liceo Artistico. A tagliare il nastro è stato il Sindaco di Cefalù, Rosario Lapunzina insieme al Presidente del Parco delle Madonie Angelo Pizzuto e a tutti gli organizzatori dell’evento. Infine tra la meravigliosa scenografia del Duomo e il bellissimo Pantocratore infiorato, realizzato dall’Associazione Promomadonie di Castelbuono, l’arpista Romina Copernico ha incantato con dolci melodie tutti i presenti, turisti e abitanti della splendida Cefalù custodi di un patrimonio culturale-artistico unico e prezioso.
Miriam Cerami

Nella foto un momento dell'inaugurazione della Mostra.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.