Al collasso le strade nel nostro comprensorio, alcuni comuni a rischio isolamento. Il M5S invia nota alla provincia e presenta un’interrogazione all’Ars

Mercoledì, 11 Marzo 2015 14:25 Scritto da  Pubblicato in Comprensorio

“Pessime le condizioni delle strade nel Palermitano, diversi comuni sono a rischio isolamento mentre l’incolumità dei cittadini viene messa costantemente a repentaglio”. In meno di una settimana, il Movimento 5 Stelle all’Ars lancia così il secondo appello al governo regionale ma, soprattutto, a quello nazionale.

La parlamentare Cinquestelle Claudia La Rocca presenta un’interrogazione all’Ars ed invia una nota alla provincia di Palermo. Questa volta, sotto la lente di ingrandimento ci sono le strade del comune di Castelbuono e quelle che lo collegano ad altri comuni. "E' doveroso tenere i riflettori accesi su quanto sta accadendo nelle nostre strade, - afferma La Rocca - frutto dei tagli indiscriminati che lo Stato ha inflitto agli enti locali, impedendo di fatto la manutenzione ordinaria”.
Quello che sta accadendo nel comprensorio madonita è solo una parte delle varie segnalazioni che arrivano da tutta la Sicilia. Il governo regionale ha approvato proprio la scorsa settimana una delibera volta a riprogrammare fondi ex Fas 2000/2006, circa 49milioni di euro, per far fronte agli interventi nel settore stradale, quindi a tamponare le evidenti e impellenti emergenze.
“Continuiamo a ribadire – conclude la parlamentare M5s - che il governo Renzi deve prendersi le proprie responsabilità. Al momento registriamo solo più tasse e meno servizi, in nome di un patto di stabilità che è tutto da rivedere".

Nella galleria fotografica:
-Contrada Passetto alla periferia alta di Castelbuono (Zona centro abitato);
-Contrada Stalluzze (Centro Abitato);
-Contrada Croce, lì una famiglia ha la casa inclinata di 15 gradi circa;
-S.P. 9 Castelbuono – Isnello;
-Cedimento strada che collega Isnello a Collesano (Bivio Mongerrati)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.