Raddoppio ferroviario-Cefalù20. Il Prefetto convoca sindacati ed azienda

Venerdì, 07 Novembre 2014 11:39 Scritto da  Pubblicato in Comprensorio
Vota questo articolo
(0 Voti)

Dopo una settimana di agitazione, le manifestazioni degli ultimi tre giorni degli operai e il presidio del cantiere di ieri è arrivata la convocazione del Prefetto di Palermo richiesta da Feneal, Filca e Fillea due giorni fa, quando i sindacati avevano appreso che "Cefalù 20", contraente generale per la realizzazione del raddoppio ferroviario Fiumetorto-Ogliastrillo, non aveva intenzione di onorare l'accordo sottoscritto presso la sede di Confindustria Sicilia per la riassunzione di almeno il 50% dei lavoratori licenziati nel 2012.

 

In attesa dell'incontro in prefettura è stato momentaneamente sospeso il presidio innanzi ai cancelli del cantiere.
Lunedì mattina, Feneal, Filca e Fillea hanno convocato le assemblee dei lavoratori impiegati presso le aziende affidatarie per Illustrare gli sviluppi della situazione.
"L'attenzione rimane alta - ha dichiarato Giuseppe Guarcello rappresentante della Fillea Cgil - non abbiamo intenzione di smobilitare fin quando non avremo risposte. La sospensione del presidio è un gesto di dovuto rispetto nei confronti del Prefetto che ci ha convocati con sollecitudine,ma se l'accordo non verrà rispettato ricominceremo la lotta"

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.