Viri chi danno ca fanno i "Babbaluci Blues&Wine". Continua la polemica tra Lumaca Madonita e amministrazione

Martedì, 16 Settembre 2014 22:47 Scritto da  Pubblicato in Campofelice
Vota questo articolo
(0 Voti)

Dopo l'annullamento della due giorni "BBW. Babbaluci Blues&Wine" che si sarebbe dovutA tenere a Campofelice di Roccella lo scorso 13 e 14 settembre continua la polemica tra l'azienda Lumaca Madonita e l'amministrazione comunale. Una polemica fatta di accuse reciproche fra la società e l'ente comunale sulle responsabilità che hanno portato all'annullamento dell'evento.

 

Prima un comunicato dell'azienda campofelicese che senza mezzi termini attaccava l'amministrazione su quella che sarebbe potuta essere, a loro dire, una occasione per il paese alle porte delle Madonie e che scaricava tutte le colpe sull'amministrazione colpevole secondo la società di "scarso impegno, negligenza e pessima organizzazione", poi a stretto giro la risposta dell'amministrazione con un comunicato ufficiale in cui si rimandano al mittente le accuse e che motiva la sua scelta di non far fronte alle spese quantificate pari a 45.000 € per l'organizzazione dell'evento.
Oggi una nuova nota della società La Lumaca Madonita che specifica di aver protocollato (N.14728) in data 04/08/2014 la apropria richiesta alla "quale, come già detto, non è mai seguito un riscontro ufficiale da parte dell’amministrazione comunale" si legge nella nota. Secondo la società nella richiesta si leggerebbero "le specifiche dei costi che la nostra società, dopo mesi di lavoro e negoziazioni svolte presso l'ufficio del Sindaco, alla presenza dello stesso e del suo Vice, Dr. Roberto Di Sanzo, ha concertato con l’amministrazione comunale".
Anche in questo caso le accuse sono precise.
"Si avrà modo di verificare che la cifra di Euro 35,00 citata nella nota a firma dell’Amministrazione Comunale, asseritamente richiesta per il consumo di un pasto con i nostri prodotti, è puramente inventata -continua la nota dell'azienda-, non essendo mai stata citata nella nostra proposta, e viene utilizzata furbescamente per giustificare le colpevoli mancanze della amministrazione comunale".
Si da dunque una spiegazione sul perchè si sarebbe dovuto pagare un ticket. "Si era, ovviamente, tenuta in considerazione la possibilità di stabilire un ticket – come succede in tutte le sagre, ed il cui importo sarebbe stato stabilito di concerto con l’amministrazione comunale patrocinante – , allo scopo di recuperare i soldi che “La Lumaca Madonita” avrebbe anticipato per realizzare l'evento".
Infine l'annuncio della possibilità di procedere legalmente contro l'amministrazione per "riacquisire le spese sostenute dalla nostra azienda per la pubblicità che del “BBW…Babbaluci Blues & Wine” è stata promossa sulle testate giornalistiche “CHI”, “GRAZIA”, “DONNA MODERNA” e “I LOVE SICILIA”, i cui costi sono stati interamente sostenuti dalla nostra azienda, per un importo pari a € 6.100,00, che la scrivente società ha ritenuto di impegnare solo ed esclusivamente per la fiducia riposta nell'attuale amministrazione comunale patrocinante".
Non sarebbe forse il caso a questo punto pubblicare la proposta protocollata al Comune il 4 agosto scorso?

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.