Nuovi controlli della Polizia. Attenzionati b&b, automobili, proprietari di armi

Venerdì, 05 Settembre 2014 14:45 Scritto da  Pubblicato in Cefalù
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nuova operazione di controllo del territorio nell'ambito del "Modello Trinacria" disposto dal Questore di Palermo Maria Rosaria Maiorino, nel territorio di Cefalù.
Quattro pattuglie del reparto Prevenzione Crimine per un totale di undici unità e tre pattuglie del Commissariato di Cefalù, per un totale di altre sette unità, hanno battuto palmo a palmo la cittadina normanna e le zone limitrofe controllando una ottantina di persone e poco più di 50 veicoli con diversi posti di controllo attuati nel corso della sera e protrattisi fino alle prime ore della notte nelle vie Matteotti, Vazzana, sul Lungomare Giuseppe Giardina, via Roma e via Mazzini.

L’attività di controllo, coordinata dal Dirigente del Commissariato di Cefalù Manfredi Borsellino, è stata indirizzata su tre fronti: circolazione stradale, controlli e verifiche locali pubblici ed esercizi ricettivi, contrasto all’abuso di alcool e sostanze stupefacenti, soprattutto tra le giovani generazioni. Una particolare attenzione è stata riservata alle agenzie di gioco e scommesse, talune delle quali continuano a praticare la raccolta di giocate a mezzo terminali telematici collegati in rete a siti esteri privi di concessione dell'AAMS, malgrado sia stato avviato nei loro riguardi procedimento amministrativo di rigetto della loro richiesta di licenza ex art. 88 T.U.L.P.S..
Personale della squadra amministrativa del Commissariato ha effettuato controlli domiciliari di armi con conseguente acquisizione di munizionamento da caccia, polveri piriche e inneschi (materiale che dopo i primi accertamenti sarà avviato alla rottamazione), ma soprattutto ha "attenzionato" alcuni Bed & Breakfast segnalati allo stesso Commissariato nei giorni passati come irregolari.
I controlli, mirati a verificare la regolare registrazione degli alloggiati, le mancate adesioni alla piattaforma multimediale dell'inserimento automatico degli stessi alloggiati, a riscontrare le assenze di segnalazione certificata di inizio attività oppure le eventuali violazioni della normativa igienico-sanitaria, hanno interessato sei strutture ricettivo- turistico-alberghiere, alcune delle quali hanno dovuto cancellare la struttura ricettiva dall'elenco delle attività produttive del Comune di Cefalù, nonchè da ogni inserzione pubblicitaria a carattere istituzionale e/o amministrativo.
Non sono mancati i controlli alle persone sottoposte alla misura restrittiva degli arresti domiciliari e ai giovani nei pressi di alcuni locali pubblici. Uno di loro è stato trovato in possesso di una modica quantità di hashish.
Infine, sul fronte delle violazioni al codice della strada, sono state ritirate due patenti (di cui una scaduta) e contestate una serie di violazioni tra cui in particolare la mancata revisione del veicolo e la sua circolazione senza la copertura assicurativa.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.