Città De.Co: il Gal Madonie protagonista in Veneto

0
136

Un sogno caldeggiato da Luigi Veronelli e due mondi a confronto, quello vicentino e quello siciliano, con un unico obiettivo: la nascita della federazione nazionale delle denominazioni comunali “FederDe.Co”. La rete di Città De.Co. siciliane, percorso sperimentale e primo del genere in Italia, adottata dal Gal Isc Madonie con il coinvolgimento di trentatre Comuni sarà protagonista in Veneto.

Sabato prossimo, alle ore 11, a Villa Cordellina presso Montecchio Maggiore (Vicenza), prenderà il via la kermesse: “La De.Co verso l’expo 2015 Federdeco e marketing territoriale”, all’interno della quale sarà presentato il percorso GeniusLoci – DE.Co Sicilia, che ha come obiettivo la valorizzare quei prodotti di nicchia che inducono gli appassionati viaggiatori ad andare ad acquistare e degustare i prodotti nelle loro zone di produzione. La tavola rotonda verterà sul modello sperimentale elaborato dalla Libera Università Rurale Saper&Sapor Onlus e il Gal Madonie inserito tra gli esempi virtuosi del – Forum Italiano dei Movimenti per la terra e il paesaggio e presentato al Poster Session del Forum Pa 2013. “L’istituzione della De.Co per opera dei Sindaci – afferma Nino Sutera Direttore della Lurss.Onlus – non deve essere visto, ne come una gara di F 1,  ne una corsa ad ostacoli, ma un modello che preveda il coinvolgimento e la  condivisione  della città e dei cittadini, per la valorizzazione dell’identità e delle unicità dei territori”. “Il modello utilizzato dal nostro Gal è diventato da esempio per altre amministrazioni Italiane – dichiara il presidente del Gal isc Madonie Bartolo Vienna – un orgoglio per tutta la nostra regione Sicilia, il nostro è stato un percorso condiviso e apprezzato seguendo cinque direttive: territorio-tradizioni-tipicità-tracciabilità-trasparenza, le De.co servono a mantenere vive le tradizioni che hanno fatto la storia di un luogo”. In Sicilia, anche il format: “Aspettando l’Expo 2015, Indentità, Salute e Sviluppo” elaborato da I.Di.med e condiviso da un’ampia rete di partner, ha saputo coniugare le opportunità dell’evento mondiale, con le specificità territoriali rappresentate dalle De.Co. volano e punto strategico efficace per organizzare i territori di fronte alle nuove sfide.