Espero in edicola. Distrazioni amministrative. Il Piano Triennale pieno... di strafalcioni

Venerdì, 12 Aprile 2013 08:24 Scritto da  Pubblicato in Campofelice
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Programma delle opere pubbliche è un documento essenziale per un Comune. Ma in quelle di Campofelice più che le idee spiccano gli errori di grammatica: accenti mancati, virgole in abbondanza, concordanze sbagliate. E nella parte finale le cifre vengono espresse in lire e non più in euro. Forse più che un progetto triennale di sviluppo, in questo caso sarebbe necessario un piano di recupero della lingua italiana.

La redazione di Espero aveva deciso di occuparsi del progetto di programma triennale delle opere pubbliche 2013-2015 del comune di Campofelice di Roccella, dedicato a ciò che l'amministrazione ha pianificato per il centro abitato e per dare risposta alle esigenze del territorio. Accediamo al sito del comune e scarichiamo il documento adottato dalla Giunta Municipale il 21 febbraio scorso con deliberazione n.26. Il programma “rappresenta quindi un atto essenziale per la gestione degli interventi sul patrimonio dell'Ente” si legge nel documento. Scorriamo velocemente i riferimenti legislativi e la presentazione del programma per giungere alle opere previste dal documento nei vari settori di riferimento.  Settore Acqua e fonti di energia. Interessante. Traduciamo il burocratese e iniziamo la nostra lettura. Subito in primo piano la possibilità di sviluppo del centro abitato nel settore turistico. Ecco che però a pagina 10 troviamo un paio di errori “L'elabrazione progettuale risale al mese di giugno 2011, [...]e l'ammontare del'impegno finanziario ascende ad euro 2.147.866,26, come risulta dal quadro di progetto appresso riportato”. Soprassediamo sulla forma e sugli errori di battitura e continuiamo la lettura del documento. Incontriamo qualche altro errore di battitura ma speriamo siano dovuti a un po' di disattenzione, giustifichiamo gli errori e andiamo avanti. Può succedere a tutti di sbagliare, no? Ma arrivati a pagina 16 ci guardiamo con occhi interrogativi: abbiamo visto bene? Nel testo leggiamo: “In ultimo in relazione gli eventi di dissesto che si sono verificati in data 18/10/2011 in alcune abitazioni, dal civico 18 al civico 26 di Via Belvedere, l'amministrazione a ritenuto opportuno rivisiona ed aggiornare il progetto di cui al superiore punto 4)”. Vi siete accorti dell'errore? Leggiamo meglio: “L'amministrazione a ritenuto”, manca una H!

L'ARTICOLO INTEGRALE SU ESPERO IN EDICOLA

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.