Gangi sulla scia di Isnello: affisse le targhe che denunciano le mancanze della Provincia in tema di S.P.

0
161

Il primo comune a lanciare l’iniziativa era stato Isnello. Con  delibera consiliare infatti il 30 Novembre si era deciso di apporre simbolicamente delle  targhe nelle vie  principali di accesso al paese per esprimere la vicinanza simbolica alla battaglia promossa dal Comitato Ripristino S.p., che nel mese di ottobre aveva presentato  a Palazzo Comitini, indirizzata al Pres. della Provincia di Palermo Avanti,una petizione corredata da 3.532 firme per chiedere interventi urgenti di manutenzione in relazione a quelle arterie di comunicazione per cui la stessa Provincia è competente.

Alla delibera era seguita l’affissione di alcune targhe il 4 gennaio 2013, riportanti la dicitura “Garantire la sicurezza delle strade è un dovere della Provincia Regionale di Palermo. Questo comune aderisce alla petizione per il Ripristino urgente delle Strade Provinciali approvata nella seduta del Consiglio Comunale del 30 Novembre 2012”. Nelle intenzioni dei promotori la targa in questione voleva essere una critica diretta alla mancata assunzione di responsabilità da parte della Provincia di Palermo. L’iniziativa veniva fatta propria, alcune settimane dopo, anche dal Consiglio Comunale di Castelbuono che deliberava all’ unanimità per un’iniziativa analoga. Qualche giorno fa, invece, è stato il turno di Gangi; su iniziativa dell’Amministrazione e del Consiglio Comunale sono state infatti affisse delle targhe, in prossimità delle strade provinciali che collegano Gangi con San Mauro Castelverde, Castel di Lucio e Geraci Siculo  che  anche in questo caso richiamano in modo esplicito le responsabilità della Provincia regionale di Palermo circa la pericolosa condizione in cui versano le strade provinciali, da anni abbandonate e senza manutenzione. Queste le dichiarazioni del Sindaco di Gangi, Giuseppe Ferrarello: “E’ un modo per denunciare un disagio e un diritto negato. Garantire la sicurezza stradale è un dovere della Provincia Regionale, da anni le nostre strade versano in condizioni disastrose mettendo in pericolo la sicurezza e l’incolumità di chi è costretto ad attraversarle. Spesso nel periodo invernale le arterie sono poi intransitabili a causa di frane e smottamenti mai rimossi dalla sede stradale”.