Salvalarte, incontro programmatico a Petralia Sottana

Giovedì, 21 Marzo 2013 09:09 Scritto da  Pubblicato in Madonie
Vota questo articolo
(0 Voti)

Si è tenuto presso la sala del consiglio del Parco delle Madonie, a Petralia Sottana, l'incontro programmatico fra Legambiente, Ente Parco e gli assessori al turismo e beni culturali dei comuni madoniti. Obiettivo dell'incontro introdotto da Angelo Pizzuto e presieduto da Gianfranco Zanna la raccolta delle adesioni e delle proposte ufficiali per definire il programma della prossima edizione di Salvalarte Madonie, che prenderà il via il 23 aprile.

La storica rassegna torna ad avere fra i partner principali anche l'Ente Parco che ha accompagnato la manifestazione dalla nascita fino alla edizione di due anni fa. “Rimane intatto - afferma Angelo Pizzuto - il grande fascino di questo appuntamento e il suo spirito di denuncia e valorizzazione delle criticità del vasto patrimonio culturale e monumentale delle Madonie. Oggi – continua Pizzuto – torniamo abbracciare con convizione il progetto SalvalArte Madonie che ha lo straordinario merito di mettere il luce i tesori nascosti del nostro territorio, quelli che spesso rimangono fuori dai classici circuti turistici e che per questo meritano una maggiore attenzione”. “Al momento – afferma Gianfranco Zanna – oltre a coinvolgere i 15 comuni del Parco abbiamo esteso l'invito anche ai 5 comuni in procinto di entrare a far parte dell'area protetta, inoltre intendiamo estendere il programma di quest'anno anche all'area archeologica dell'Imera, di cui ricorrono i 50 anni dalla prima campagna di scavi. Il programma si estende per sei giorni – continua Zanna – ma con la buona volontà e la collaborazione di enti e associazioni possiamo pensare di estendere il calendario. Invito tutti i comuni delle Madonie – conclude Zanna a far pervenire presto non solo le adesioni ma anche le proposte programmatiche e le date disponibili per le attività da realizzare, in modo tale da definire al più presto il programma ed organizzare un  calendario che eviti o limiti al massimo l'accavallamento degli appuntamenti”. 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.