Originale presepe di sabbia nell’atrio dell’antico palazzo Mocciaro

Giovedì, 27 Dicembre 2012 01:00 Scritto da  Pubblicato in Gangi
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nella rappresentazione della Natività Cristiana il Presepe è uno dei momenti più importanti e tradizionalmente ogni anno a Natale ne sono allestiti a milioni, ovunque dalle forme e le interpretazioni più varie, dalle dimensioni e locazioni più diverse a materiali impensabili. Quello allestito a Gangi, nell’atrio dell’antico palazzo Mocciaro, grazie alla disponibilità delle famiglie Domina e Migliazzo, è unico del genere (uno dei pochi presepi di sabbia allestiti in Sicilia) per l'uso di questo materiale, appunto la sabbia, che solitamente si sposa benissimo con le località balneari ma in montagna, a mille metri sul livello del mare, è un caso raro se non unico. L’opera scultorea è stata realizzata dalle sapienti mani di Laura Scavuzzo e Nino Emiliozzi, grazie al contributo del Comune di Gangi.

Ci sarà tempo sino a sabato per vivere in prima persona, tra i caratteristici vicoli di Gangi, la quarta edizione “Da Nazareth a Betlemme”, il presepe vivente dove lo spettatore diventa protagonista e in abiti d’epoca potrà impersonare uno dei figuranti della natività (per prenotazioni obbligatorie e a numero limitato tel.3805294135), nelle stesse giornate del Presepe vivente lungo Corso Umberto si potrà ammirare il “Cristmas village” il singolare mercatino di Natale a cura dell’associazione life. Per gli appuntamenti del cartellone natalizio “Suoni e voci di Natale”, realizzato con il contributo oltre del Comune di Gangi, dell’Unione dei comuni dei Ventimiglia, BCC di Gangi ed Enel, domenica, 30 dicembre, chiesa Madre, ore 21, “Il Bambino che cambia il mondo” a cura delle associazioni Dimensione uomo e Musicalmente. Il 2 gennaio la chiesa di San Paolo ospita musica del Novecento a cura del quartetto di clarinetto “Ebano sonoro” associazione Ars Musicae. Per giovedì 3 gennaio “Fiocchi di Neve” canzoni natalizie cantate dai bambini madoniti, il coro curato dall’associazione Astracantha sarà ospitato nella chiesa del santissimo Salvatore. Ancora musica sabato 5 gennaio, con il quartetto Noel coro Gospel a cura dell’associazione Ars Musicae, le manifestazioni del cartellone natalizio saranno chiuse dalla tombolata avisina il 6 gennaio, alle 21, presso il Palaisola. Tombola curata dall’Avis di Gangi. Sino al sei gennaio sarà possibile ammirare i presepi allestiti in tutto il centro abitato, in via Monte Marone, santuario dello Spirito Santo, chiesa della Badia, san Giovanni e corso Umberto. Nella foto il sindaco Ferrarello, il presidente del consiglio Francesco Migliazzo, l'artista Laura Scavuzzo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.