Da oltre un mese presso il Commissariato di Cefalù è stato attivato un servizio di "delocalizzazione" delle pratiche afferenti l'acquisizione, l'istruttoria ed il rilascio dei permessi di soggiorno, sia cartacei che elettronici.  Il progetto pilota voluto dal Questore di Palermo mira a decentrare l'attività che fino ad oggi è stata accentrata presso l'Ufficio Immigrazione della Questura di Palermo ed ha interessato ad oggi solo due commissariati della provincia, quello di Partinico e il Commissariato di Cefalù, venendo incontro a tutti quei disagi sofferti da molti stranieri che dovevano recarsi fino a Palermo sostenendo spese per molti di loro proibitive.

Pubblicato in Cefalù