I tecnici dell'Enel erano andati in piazza Sant'Antonio, in centro a Termini Imerese, per riparare un guasto alla linea. Ma oltre ai cavi elettrici, scavando per pochi metri, hanno trovato due sepolture romane, risalenti alla ricostruzione di Thermae Himerae dopo il saccheggio dei cartaginesi nel quinto secolo avanti Cristo.

Pubblicato in Termini Imerese
Rovinato un tratto di Opus reticolatum risalente al I sec. d.C. SiciliAntica ha chiesto alla Soprintendenza ai Beni Culturali un immediato intervento al fine di un recupero del manufatto e di una attenta salvaguardia dell’originale opera. “Quanto è accaduto è l’ennesimo schiaffo alla memoria storica della città - scrive l’Associazione – è il segno dell’incapacità di saper tutelare il proprio passato” 
Pubblicato in Termini Imerese

Chiusa la campagna di scavi a 'Santa Marina'. Nella giornata conclusiva sono stati illustrati ai cittadini, ai rappresentati delle istituzioni e agli studiosi i risultati ottenuti che collocano il sito tra i più importanti delle Madonie. Scoperta una sepoltura con resti di ossa maschili, un capitello e varie testimonianze ceramiche.

Pubblicato in Petralia Soprana