Lunedì, 10 Novembre 2014 11:24

Raddoppio ferroviario. Assemblea Cefalù20

Dopo le proteste della scorsa settimana, il presidio ai cancelli della Cefalù20, la minaccia di occupare il cantiere e la convocazione dei sindacati da parti del Prefetto oggi tornano a riunirsi in assemblea i lavoratori dei lavoratori delle aziende affidatarie per la realizzazione del raddoppio ferroviario Fiumetorto-Ogliastrillo convocati da Feneal, Filca e Fillea per Illustrare gli sviluppi della situazione.
Pubblicato in Comprensorio

Dopo una settimana di agitazione, le manifestazioni degli ultimi tre giorni degli operai e il presidio del cantiere di ieri è arrivata la convocazione del Prefetto di Palermo richiesta da Feneal, Filca e Fillea due giorni fa, quando i sindacati avevano appreso che "Cefalù 20", contraente generale per la realizzazione del raddoppio ferroviario Fiumetorto-Ogliastrillo, non aveva intenzione di onorare l'accordo sottoscritto presso la sede di Confindustria Sicilia per la riassunzione di almeno il 50% dei lavoratori licenziati nel 2012.

Pubblicato in Comprensorio

Il sindaco Rosario Lapunzina torna sulla notizia sulla presunta nota prefettizia e ribadisce che al Comune di Cefalù non è pervenuta alcuna nota da parte della Prefettura di Palermo su un ipotetico rischio di infiltrazione mafiosa negli affidamenti di lavori pubblici.

Pubblicato in Cefalù

Continua la polemica sulla presunta nota prefettizia che sarebbe arrivata al comune di Cefalù riguardo il pericolo di infiltrazioni mafiose nell'ambito dell'assegnazione di lavori pubblici.
A darne notizia era stato il quotidiano La Repubblica. Secca era stata qualche giorno fa la smentita del primo cittadino Rosario Lapunzina che aveva escluso categoricamente di aver ricevuto alcuna nota dal Prefetto a riguardo.

Pubblicato in Cefalù

Il sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina smentisce con una nota ufficiale la notizia trapelata dalla stampa di una nota prefettizia sul rischio di infiltrazioni mafiose nelle procedure di affidamento di lavori pubblici.

Pubblicato in Cefalù

L’incontro tra il Prefetto di Palermo Francesca Cannizzo e le amministrazioni delle Madonie per discutere della grave problematica dei suidi avverrà giovedì pomeriggio alle 15,30. All’iniziativa, voluta dal comune di San Mauro Castelverde, oltre ai sindaci delle Madonie saranno presenti anche il Presidente del Parco delle Madonie, l’Assessore Regionale all’Agricoltura, l’Assessore al Territorio ed Ambiente e il direttore provinciale dell’Asp.

Pubblicato in Madonie

Rinnovamento per l'Italia ha scritto al Prefetto di Palermo per aggiornarlo sulla situazione di contrada Piani Marini a Termini Imerese.

Nella lettera si evidenzia come i sigilli posti dalla Guardia di Finanza e le transenne del comune non ci sono più "qualcuno ha tolto i sigilli e rotto le transenne gettate sotto il ponte".

Pubblicato in Termini Imerese
In questi giorni è giunta la notizia che la Cefalù20, nell'ambito dei lavori per il raddoppio ferroviario, ha chiesto la chiusura per tre mesi del sottopasso di Lascari. I cittadini sono in subbuglio e si oppongono alla decisione. Il sindaco Giuseppe Abbate si fa portavoce del malcontento e scrive a Italferr, al Prefetto di Palermo e alla Cefalù 20 per comunicare l'opposizione del comune a tale scelta.
Pubblicato in Lascari

Dopo l'intervento del Prefetto di Palermo arriva la convocazione del Ministero per lo sviluppo economico. L'incontro si terrá al dicastero di via Veneto giorno 5 ottobre p alle ore 11. La notizia arriva alla vigilia dell'assemblea che il consiglio di fabbrica ha indetto per oggi nell'aula consiliare di via Garibaldi sulla mancata convocazione delle parti e sul silenzio che era sceso sulla vicenda Fiat e che aveva alimentato serie preoccupazioni tra gli operai. Il sindaco di Termini Imerese,

Pubblicato in Termini Imerese