Il governo ha dato il via libera al punto di nascita di Petralia Sottana. Per mantenere il servizio l’ospedale “Madonna dell’Alto” dovrà comunque raggiungere i 500 parti o quantomeno i 500 interventi neonatali annui

Pubblicato in Petralia Sottana

Perché Petralia Sottana no e Cefalù, Licata e Bronte sì? Se lo chiedono i cittadini e gli amministratori dei comuni madoniti, dopo la decisione della ministro della sanità Beatrice Lorenzin di chiudere il punto nascita dell'ospedale di Petralia Sottana, ma non anche quello di altri comuni.

Pubblicato in Madonie