La Polizia di Stato ha sequestrato alcuni terminali telematici di un internet point GoldBet di Cefalù.

Malgrado il 4 settembre, l’istanza del gestore dell’Internet Point per ottenere la licenza di P.S. per l’attività di intermediazione, servizio internet, di telecomunicazione e di trasmissione dati inerenti proposte negoziali di giocate relative ad eventi sportivi e non, da effettuarsi mediante l’utilizzo di collegamenti diretti con la società austriaca GOLDBET SPORTWETTEN GMBH, fosse stata rigettata dalla Questura, nel locale si continuava a giocare utilizzando le strumentazioni informatiche e la piattaforma di gioco GOLDBET (marchio della predetta società austriaca), non autorizzata secondo quanto previsto dalle attuali direttive dell’AAMS.

Pubblicato in Cefalù