“Ho già chiesto in commissione Ambiente un incontro con gli assessori all’Energia e al Territorio e sto per depositare un atto ispettivo all’Ars”.

Pubblicato in Termini Imerese

L’Acqua Geraci ha integrato le denunce e i ricorsi presentati alla Procura della Repubblica e al TAR con una superperizia comprovante che l’Assessorato Regionale dell’Energia ha permesso ad una società di Antonio Mangia di cercare acqua minerale con trivellazioni vietate dalla legge e dal Genio Civile,

Pubblicato in Geraci Siculo

Il Comune di Termini Imerese ha revocato la concessione del Teatro all’aperto Belvedere, meglio noto  come Kalòs, per un debito di € 30.684,35 oltre interessi di mora e legali.

Pubblicato in Termini Imerese
Martedì, 26 Agosto 2014 17:04

La Polizia blocca altri due lidi irregolari

Prosegue l'attività di controllo messa in atto dal Commissariato di Cefalù sulle attività balneari del litorale cefaludese. Scoperti altri due lidi irregolari, come i tre dei giorni scorsi, e alcune attività con lavoratori in nero. 

Pubblicato in Cefalù

"L’Acqua Geraci vuole sapere se il Comune di Geraci Siculo si è opposto all’ampliamento della sua concessione di acque minerali perché ha in corso trattative con la società Madonie Terme Benessere, controllata da Antonio Mangia e dal Gruppo Giaconia.

Pubblicato in Geraci Siculo

“Difenderemo la nostra montagna e i nostri beni l’acqua è pubblica e Geraci è pronta alla lotta”.

Con una petizione popolare, in pochi giorni sono state raccolte 812 firme tra gli aventi diritto al voto, anche i cittadini di Geraci Siculo dicono no all’istanza di proroga della concessione di acqua minerale denominata “Pizzo Argentiera” e la richiesta di ampliamento presentata dalla Terme di Geraci Siculo S.p.A.

Pubblicato in Geraci Siculo
L'Acqua Geraci contesta il comunicato che preannuncia l’'opposizione del Comune di Geraci Siculo alla proroga e al potenziamento della sua concessione di acqua minerale asserendo che pregiudicherebbero l’'approvvigionamento idrico e l'economia della città. “"Ancora una volta –- dice l’'amministratore Giuseppe Spallina –- il Comune si oppone ingiustamente alle attività dell’'Acqua Geraci con affermazioni dichiarate infondate dall’'Autorità Giudiziaria in una recente sentenza che ha accertato le gravi inadempienze dell’'Ente ai danni della nostra azienda e il diritto della stessa di chiederne il risarcimento".
Pubblicato in Geraci Siculo

E’ stato convocato in sessione ordinaria, per lunedì prossimo alle ore 21, il consiglio comunale di Geraci Siculo. All’ordine del giorno un unico punto: l’istanza della società “Terme di Geraci Siculo S.p.A.” tendente ad ottenere ai sensi della L.R. 54/56 “la proroga per anni 30 della concessione mineraria denominata Pizzo Argentiera D.A. 738/84, l’utilizzo di tutta la portata emungibile della stessa e prioritariamente, in correlazione alla capacità produttiva dell’impianto esistente, di 11 litri di acqua al secondo”. Nelle scorse settimane la società terme “Acqua Geraci” aveva inviato all’assessorato regionale all’energia la richiesta di proroga di concessione delle due sorgenti in concessione da 30 anni per l’imbottigliamento dell’acqua minerale e l’utilizzo di altre 15 nuove sorgenti, di queste 13 da sempre utilizzate dal Comune madonita per il soddisfacimento del fabbisogno idropotabile della cittadinanza. Tutte le sorgenti a disposizione del Comune sono 19 e spesso durante i mesi estivi non sono sufficienti tanto che il Comune è costretto a sollevare le acque della sorgente Calabro  posta a 450 metri s.l.m. fino ad una quota di 1250 metri di quota. 

Pubblicato in Geraci Siculo

L'Acqua Geraci ancora contro il Comune di Geraci. Con una lettera aperta inviata alle Procure della Repubblica di Palermo e di Termini Imerese la società madonita ha chiesto alle due procure, accusando un presunto boicottaggio, se "la Pubblica Amministrazione può omettere di definire il procedimento per l'ampliamento di una concessione di acque minerali iniziato nel 1992 e concedere il permesso di ricercare acque minerali rinvenibili nei terreni limitrofi a tale concessione - si legge nella lettera - a società che li hanno chiesti nel 2012 e nel 2013", due società controllate da Antonio Mangia e dal Gruppo Giaconia.

Pubblicato in Geraci Siculo
Nuove modifiche al regolamento per la concessione del centro vendita prodotti agricoli e zootecnici del Comune di Gangi.
Dopo le due aste pubbliche, per la sua concessione in uso, andate deserte, l’amministrazione di palazzo Bongiorno è corsa ai ripari ed ha chiesto al consiglio comunale di apportare delle sostanziali modifiche.
Pubblicato in Gangi