E' stata ancora una volta rinnovata la cassa integrazione agli ex dipendenti Fiat di Termini Imerese.
Pubblicato in Termini Imerese
Sembra che sia arrivata la data tanto attesa. A fine aprile, salvo slittamenti dell'ultimo momento, i primi dieci ex operai Fiat torneranno in fabbrica a Termini Imerese.
Pubblicato in Termini Imerese

E' stato firmato questa mattina a Roma il decreto che garantisce la cassa integrazione ai lavoratori dell'azienda Blutec di Termini Imerese

Pubblicato in Termini Imerese

Sempre più incerto il destino dell'ex stabilimento Fiat di Termini Imerese dopo il rinvio dell'incontro del 14 settembre scorso, quando si sarebbe dovuto tenere un tavolo che il sottosegretario alla Presidenza del consiglio Claudio De Vincenti aveva annunciato di fronte alle proteste dei lavoratori di Termini arrivati ad agosto a Roma per manifestare davanti alla direzione del Pd.

Pubblicato in Termini Imerese

Ieri pomeriggio presso gli uffici del Centro dell'Impiego sottoscritta la proroga della cassa integrazione straordinaria per ristrutturazione per i 713 lavoratori ex Fiat passati alla nuova società Blutec.
Il ministero ha concesso due anni di deroga, che potrebbero raddoppiare in futuro se lo dovesse chiedere la nuova azienda.

Pubblicato in Termini Imerese

Da ieri alcuni lavoratori dell'ex Fiat di Termini Imerese e dell'indotto protestano chiedendo il pagamento della cassa integrazione di dicembre. Ieri hanno occupato la sede del comune, oggi la protesta si è spostata alla vicina sede dell'Inps di via Vittorio Amedeo provocando un distacco elettrico di qualche minuto.

Pubblicato in Termini Imerese

Ultime ore decisive per la sorte occupazionale degli operai della ex Fiat e dell'indotto. Sindacati, imprenditori e rappresentanti dei governi nazionale e regionale stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli perché, se tutto dovesse andare secondo i piani, lo stabilimento di Buonfornello finisca in mano alla Blutec, l'ultima spiaggia per Termini Imerese.

Pubblicato in Termini Imerese

Che fine ha fatto Grifa? Si dava il progetto ormai come l'unico per il futuro dell'ex stabilimento Fiat quando appare nuovamente un altro investitore proveniente dalla Cina. Il presidente del Consiglio Matteo Renzi, durante la sua recente missione in Oriente, avrebbe avviato contatti con una casa automobilistica cinese, legata alla Bmw, che potrebbe essere interessata a investire.

Pubblicato in Termini Imerese
L'incontro al ministero di ieri pomeriggio si è chiuso con la proroga fino alla fine dell'anno della cassa integrazione. Scongiurato dunque per il momento il licenziamento per le 1200 tute blu.
La proroga è stata concessa ufficialmente per avere più tempo per verificare la fattibilità dei progetti di reindustrailizzazione dell'area. "Si tratta - ha affermato De Vincenti - di progetti che sono in avanzata fase di definizione e hanno l'obiettivo di assicurare una ripresa produttiva dell'area e di aprire adeguate opportunità occupazionali per gli addetti del sito Fiat di Termini Imerese e per quelli dell'indotto''.
Pubblicato in Termini Imerese

Si svolgerà domani pomeriggio al Ministero dello Sviluppo Economico l'incontro per discutere il destino delle 1200 tute blu dell'ex stabilimento Fiat che in queste settimana aspettano di capire se riceveranno a giorni le lettere di licenziamento o se si apre una strada alternativa concreta oltre alla richiesta di proroga fino a fine anno della cassa integrazione in scadenza a fine giugno prossimo. Il tempo stringe e le lettere agli operai da parte di Fiat potrebbero partire proprio in questi giorni.

Pubblicato in Termini Imerese
Pagina 1 di 2