Lello Analfino e i Tinturia aspettano di essere chiamati sul palco del Trinacria Green Festival 7.0. «Poche domande e ti lascio» e il leader del gruppo annuisce sorridendo.
«A seguire sentii una raffica di spari e i miei commilitoni che si accasciavano su di me. Gli spari si confondevano con le loro urla e i loro lamenti, cadevano come birilli. Venni travolto da quell’immenso peso umano che mi cadeva addosso, rimanendo schiacciato dai tanti corpi oramai privi di vita, non riuscivo più a muovermi. Svenni per il dolore e per la disperazione».
Undici i bambini di oncoematologia pediatrica del “Civico” di Palermo, che oggi hanno trascorso un’intera giornata sulla neve, a Piano Battaglia. Un percorso difficile il loro all’interno del reparto, che lascia i segni sulla pelle. E dentro.
L’appuntamento è stato programmato da tempo nell’ambito del “Laboratorio della speranza”, come è stato battezzato il ciclo di incontri e di confronti voluto dal vescovo Giuseppe Marciante fin dal suo insediamento e sabato, 22 dicembre, alle ore 20, presso il convento di S. Domenico a Cefalù, troverà spazio il dialogo con i giovani della diocesi.
Sabato, 17 novembre, alle 10, presso l’aula consiliare del Comune di Isnello, si parlerà di protezione civile. In particolare, al centro del dibattito moderato da da Salvatore Alleca, presidente del consiglio comunale di Isnello, e organizzato dallo stesso comune madonita, dalla Protezione civile regionale, dall’Asael e dai Giovani amministratori madoniti, saranno posti le attività, i ruoli, le competenze e le responsabilità degli enti locali e dei soggetti coinvolti.

Nuove nomine all’Ente Parco delle Madonie

Mercoledì, 14 Novembre 2018 09:22
Chiusa la terna dei componenti il Comitato esecutivo dell’Ente Parco delle Madonie con l’elezione dell’ultimo membro in rappresentanza delle istituzioni locali e “con alta e comprovata esperienza nella salvaguardia della natura e dell’ambiente” come recita la legge regionale 9 del 2015 in materia di “rappresentanze degli Organi degli Enti vigilati”, che stabilisce la gratuità degli incarichi e ne riduce il numero.

Lo scorso giugno, in occasione delle amministrative, il risultato delle urne aveva decretato uno scarto minimo tra i due – sui tre candidati in corsa alla carica di primo cittadino, compreso l’ex commissario straordinario, Domenico Mastrolembo Ventura – più votati: Giovanni Battista Meli, a capo della lista “Prima di tutto Collesano” che oggi esprime la maggioranza in consiglio comunale, e Michele Iannello, a capo della lista “Un’altra storia per Collesano” che oggi, compreso lo stesso Iannello, occupa gli scranni dell’opposizione.

Dopo le polemiche dei mesi scorsi sulla possibile vendita del marchio della Targa Florio ad Aci, e che aveva contrapposto Aci Palermo e un comitato “Pro Targa Madonie” formato trasversalmente da diversi appassionati dei comuni madoniti interessati al circuito della corsa, un articolo pubblicato ieri sul Giornale di Sicilia ha riacceso il dibattito.

Pagina 1 di 22