Visita ai luoghi dello sbarco Alleato promossa da BCsicilia nell’ambito del Corso “1943 la Guerra in Sicilia”

0
421

Promossa da BCsicilia, dall’Università Popolare Termini Imerese e dalla Casa Editrice Don Lorenzo Milani, nell’ambito del Corso: 1943 la Guerra in Sicilia si terrà domenica 12 Maggio 2024 una visita guidata “Nei luoghi dello sbarco: Licata e Gela” nei territori dove il 10 luglio del 1943 gli Alleati iniziarono l’occupazione della Sicilia. La partenza è prevista da Palermo, Bagheria e Termini Imerese. Dopo l’arrivo a Licata, prima città europea liberata dai nazifascisti è prevista una visita guidata alle spiagge di Torre di Gaffe (Red beach) e di Mollarella (Green beach), luoghi di approdo dei soldati americani. Trasferimento nel centro del paese per osservare il prospetto del Palazzo di Città, sede della prima amministrazione civile Americana, dove dalle finestre furono issate contemporaneamente (come accadrà successivamente in tutte le altre città siciliane) le bandiere statunitense ed inglese. Il maggiore Frank Toscani già nella mattinata del mattino del 10 luglio assunse il governo della città, mentre presidi militari furono istituiti presso il palazzo La Lumia e in altre zone di Licata. Si prosegue con la visita alla Mostra dei cimeli dello Sbarco Alleato in Sicilia, ospitati nel chiostro Sant’Angelo, e al Centro studi e documentazione sullo Sbarco, che verrà illustrato dell’arch. Toni Cellura, direttore dell’associazione “Memento”, nei locali del Museo Archeologico. Infine visita del monumento commemorativo degli Americani in piazza della Vittoria a cui farà seguito la visita alle spiagge Montegrande-Plaia (yellow beach) e Due Rocche (blue beach) in direzione Gela, altri luoghi di approdo dei soldati statunitensi.

Nel pomeriggio è previsto l’arrivo a Gela a Ponte Dirillo, sulla Statale 115 in C.da Feudo Nobile e visita guidata del Caposaldo di bunker del 1941; un sistema difensivo del Regio Esercito Italiano con postazioni circolari monoarma disposte su due rilievi ai lati della Statale. Una lapide commemorativa venne realizzata negli anni ’90 dai militari della base americana di Sigonella in memoria dei compatrioti caduti in quel luogo durante la battaglia del 10 luglio 1943. La città fu teatro di uno dei più duri scontri che videro contrapposti l’esercito Alleato e quello italo tedesco. Nel sacrario del cimitero monumentale sono riportati i nomi dei militari e dei civili deceduti durante la Battaglia di Gela. Trasferimento sul Lungomare per visitare i luoghi dello Sbarco, in particolare il punto della spiaggia dove scese il generale George Smith Patton comandante della 7ª Armata statunitense che venne utilizzata insieme all’8ª Armata britannica, al comando del generale Bernard Law Montgomery, per l’operazione Husky, una delle più grandi operazioni anfibie della storia. La visita sarà guidata dal prof. Nuccio Mulè. Per informazioni ed iscrizioni Tel. 346.8241076 – Email: [email protected].

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here