Montemaggiore Belsito, due importanti eventi culturali in occasione della Pasqua: concerto Velum Templi e Presepe della Passione

Sabato, 09 Aprile 2022 00:41 Scritto da  Pubblicato in Montemaggiore
Vota questo articolo
(0 Voti)

La Pasqua a Montemaggiore Belsito si arricchisce di due eventi culturali imperdibili.

Sabato 9 aprile 2022, ore 21.30 presso la Basilica S. Agata di Montemaggiore Belsito avrà luogo il concerto Velum Templi, della Cappella Musicale Santissimo Crocifisso. Nello stesso giorno, presso la chiesa della Madonna delle Grazie, verrà inaugurato e aperto al pubblico, dalle 17,00 alle 20,00, e fino a giorno 3 maggio “Mu Ricuordu ancuora oggi. Il Presepe della Passione”, allestito dall’associazione di promozione sociale Genius Loci”. Sarà anche l’occasione per ammirare il prezioso telo quaresimale esposto nella Chiesa Madre, la Basilica di Sant’Agata, che vi rimarrà fino alla conclusione della Settimana Santa. “ Il coro Cappella Musicale Santissimo Crocifisso e l’associazione Genius Loci sono due importanti ed affermate realtà che operano a Montemaggiore da diversi anni - dice l’assessore alla Cultura Riccardo Siragusa – e che hanno come obiettivo la crescita artistica culturale e umana della nostra comunità, cercando sempre di proporre percorsi innovativi che armonizzino l’identità e le tradizioni di Montemaggiore con inediti linguaggi espressivi ed eventi originali. Sia il concerto Velum Templi diretto dal Maestro Antonio Rotolo, che illustrerà attraverso un raffinato racconto fatto di musica, teatro e suggestioni scenografiche il significato del settecentesco telo quaresimale attribuito a Filippo Randazzo, sia il Presepe, in cui lo spettatore diviene partecipe della Passione, morte e resurrezione di Cristo, guidato dal testo scritto e recitato da Lorenzo Catalano, mostrano quella vivacità culturale che è una cifra stilistica del progetto della nostra amministrazione”.

La Cappella Musicale Santissimo Crocifisso nasce nel 2017 a Montemaggiore Belsito come gruppo corale composto da alcuni giovani provenienti da diverse esperienze, ma accomunati dalla stessa passione per la musica ed il canto in particolare. Nel settembre dello stesso anno, per la prima volta, si esibisce in occasione di un evento di carattere culturale, denominato "Randazzo Pinxit", eseguendo il complesso ed emozionante "Stabat Mater" di Z. Kodaly. Da qui intraprende un lungo percorso di studio corale sotto la guida del giovane M° Antonio Rotolo, già studente di Direzione e Composizione di Coro e di Organo e Composizione Organistica presso il conservatorio A. Scarlatti di Palermo.

Nel 2018, a seguito della nomina di maestro di cappella della Chiesa del Crocifisso conferitagli dal parroco della comunità, il gruppo corale prende il nome di "Cappella Musicale" intitolata al Santissimo Crocifisso e da qui inizia a svolgere il servizio liturgico di guida corale delle celebrazioni principali.

La Cappella Musicale ha come obiettivo la promozione culturale, musicale e corale nel territorio, attraverso un intenso e continuo studio di preparazione.

La prima esecuzione pubblica è avvenuta, infatti, durante l'evento denominato "Randazzo Pinxit", nel quale è stato esposto per la prima volta il telo che ancora oggi viene innalzato nella Basilica di S. Agata durante il periodo della Quaresima.

Per celebrare questo traguardo, si è pensato di inaugurare un proficuo programma di attività proprio con un concerto ispirato all'iconografia del telo quaresimale, eseguendo il brano d'esordio, lo Stabat Mater di Kodály, insieme al brano O Vos Omnes, composto dal M° Antonio Rotolo proprio in occasione della prima esposizione del telo. Attraverso l'esecuzione di molti altri brani, tra cui quelli eseguiti al rientro della tradizionale "Cunnutta", processione del venerdì santo, e con la preziosa collaborazione della compagnia di teatro amatoriale I lagnusi, gli spettatori saranno guidati alla contemplazione della Passione di Cristo.

L’Associazione Genius Loci Montemaggiore ha come oggetto la promozione della cultura, dell’arte e dell’identità territoriale e si propone come luogo di incontro ed aggregazione nel nome di interessi culturali assolvendo la funzione sociale di crescita e maturazione umana e civile; promuove attività che garantiscono il diritto dovere dei giovani di partecipare alla vita sociale e civile, mediante l’educazione delle giovani generazioni a dare forma ai propri sogni e il sostegno dell’imprenditorialità giovanile e delle realtà esistenti come quelle nascenti, e svolge attività volte alla tutela dei diritti civili e sociali e alla cultura del volontariato, attraverso iniziative di sensibilizzazione della società civile, e dei giovani in particolare, con attività che si propongono di sviluppare la coscienza civile e democratica e quindi la lotta contro la criminalità organizzata e diffusa, la mafia ed i poteri occulti.

Ha realizzato in collaborazione con l’Amministrazione Comunale le edizioni 2018 e 2019 del Presepe Vivente. Nel 2019 l’Associazione ha avuto un ruolo di punta nell’organizzazione delle manifestazioni estive. Tre gli eventi di rilievo: la prima edizione della Sagra dei sapori e dei saperi della terra dei Migliaccio, la seconda edizione del festival del teatro “Tre atti in tre notti” e la lunga Notte Bianca della Musica diretta dal famoso Maestro Nunzio Ortolano.

L’avvento della pandemia da Covid-19 ha rallentato i ritmi ma non ha fermato gli eventi promossi dall’Associazione, che nell’agosto 2020 ha dato vita alla prima edizione della rassegna di cortometraggi “Amarcort”, nata dal desiderio di raccontare e far raccontare la realtà di un paese come Montemaggiore nel quale, come in ogni luogo, si vive di relazioni sociali e storiche.

Infine, in occasione delle festività pasquali, nel 2021 l’Associazione ha riproposto un’antica usanza molto particolare risalente ai secoli XVIII e XIX: il presepe della passione “Mu Ricuordu Ancuora Uoggi”. Sono stati realizzati dei diorami rappresentanti i momenti salienti della Passione, Morte e Risurrezione di Cristo, ognuno dei quali, attraverso un gioco di luci, musiche, testi ed effetti speciali, ha dato modo agli spettatori di rivivere gli eventi della Passio Domini da più prospettive, dando voce a diversi stati d’animo e punti di vista.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.