Termini Imerese, incontro tra Comune, Regione e Terna per l’avvio dei lavori dell’elettrodotto sottomarino

Mercoledì, 26 Gennaio 2022 14:55 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’Assessore Regionale alle Attività Produttive, Girolamo Turano, e il Responsabile Gestione Processi Amministrativi di Terna, Adel Motawi,

hanno incontrato, ieri mattina, presso l’aula consiliare di Termini Imerese, l’Amministrazione Comunale e il Consiglio Comunale. Per l’Amministrazione Comunale erano presenti il Sindaco di Termini Imerese, Maria Terranova, gli assessori, il presidente del Consiglio Francesco Caratozzolo e numerosi consiglieri comunali. Per la Regione Siciliana, oltre all’Assessore Turano, erano presenti il dirigente generale dell’assessorato regionale all’Energia, Antonio Martini e l’onorevole regionale Luigi Sunseri.
Terna, la società che gestisce la rete elettrica nazionale, ha illustrato tutte le alternative progettuali studiate in area ASI (circa una quindicina), così come dà indicazioni di Regione e Comune, nonché le motivazioni che le hanno rese non perseguibili; infine, la soluzione progettuale che è risultata l'unica compatibile per la localizzazione della stazione di conversione del Tyrrhenian Link, l’elettrodotto sottomarino che collegherà la Sicilia alla Campania e alla Sardegna, è quella adiacente all'esistente stazione di Caracoli.
I responsabili di Terna hanno commentato con favore l’opportunità di aver potuto partecipare attivamente all’incontro e hanno ricordato come il dialogo e il confronto reciproco con le Amministrazioni coinvolte sono per Terna un elemento fondamentale per la realizzazione delle proprie opere su tutto il territorio nazionale.
“Si tratta di un investimento di 3,7 miliardi di cui circa il 25-30% interessa il sito di Termini Imerese” afferma l’assessore regionale, Girolamo Turano “circa 280 milioni di euro sono destinati a interventi nelle acque antistati la città mentre, 670 milioni di euro sono destinati per le opere sulla terra ferma. Davanti ad un investimento di questo tipo le istituzioni di ogni grado e di qualsiasi colore politico hanno il dovere di sforzarsi per superare le possibili criticità. L’incontro con il Consiglio comunale della città che ho fortemente voluto va indubbiamente in questo senso: obiettivo è decidere insieme perseguendo il bene di questa comunità”.
La nuova infrastruttura consentirà una maggiore integrazione tra le diverse zone di mercato e un più efficace utilizzo dei flussi di energia proveniente da fonti rinnovabili. L’opera consentirà il miglioramento dell’affidabilità della rete e dell’intero sistema elettrico contribuendo alla sicurezza e all’adeguatezza del sistema elettrico a fronte dell’atteso decommissioning degli impianti a carbone e degli impianti più obsoleti e a maggior impatto ambientale, consentendo inoltre di ridurre i costi dell’energia e dei servizi per il dispacciamento.
“L’incontro con il Consiglio comunale è stato fondamentale per una visione completa e partecipata dell’investimento. Si tratta di un progetto di rilevanza nazionale che renderà la Sicilia il principale hub energetico del Paese” dice il Sindaco di Termini Imerese, Maria Terranova “il confronto con la Regione e Terna prosegue in maniera serrata e leale e tutte le scelte progettuali verranno operate nel pieno rispetto della normativa, dell’ambiente e dei monumenti storici della nostra città”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.