Sciara: peggiorano le condizioni della SP21, il sindaco scrive anche al prefetto

Venerdì, 14 Gennaio 2022 11:52 Scritto da  Pubblicato in Sciara
Vota questo articolo
(0 Voti)
Foto: Esperonews © Foto: Esperonews ©
Migliorano le condizioni metereologiche dopo le ultime piogge ma lo stato della SP21 peggiora di ora in ora.
Sono mesi ormai che le piogge cadute hanno contribuito a peggiorare la situazione delle strade che percorrono il territorio della Valle del Torto e gli interventi di messa in sicurezza sembrano essere nulli in partitolare per quanto riguarda le strade provinciali. I cittadini adesso sono esasperati e preoccupati per le condizioni della SP21 che ormai è sull'orlo della frana perchè ormai da diversi anni non riceve alcuna manutenzione, problema che ha spinto il sindaco di Sciara, Roberto Baragona, a scrivere al prefetto per conoscenza su quanto sta accadendo. "Le piogge che si sono abbattute dal mese di Novembre ad oggi - si legge nella lettera del sindaco di Sciara e indirizzata ai vai organi istituzionali - hanno accentuato il dissesto del manto stradale con la presenza sempre più accentuata di pericolosi dossi con l’insorgenza e l’avanzata di tre frane che, attraversando la sede stradale, mettono in serio rischio la sicurezza del transito veicolare. Diversi sono stati gli interventi di volontari, ove e quando possibile, che hanno consentito il “regolare” transito ma ancor di più sono state le segnalazioni che lo scrivente ha inoltrato ai vari enti preposti che ad oggi sono rimaste disattese, non ultima la pronta segnalazione alla Protezione Civile Regionale, in data 09 Gennaio, per la presenza di pericolosi riversamenti di fango e smottamenti di terreno che ostruivano e ostruiscono, tutt’oggi, parte della carreggiata. Chiedo - conclude Baragona - un immediato sopralluogo al fine di poter programmare con urgenzai necessari interventi al fine di tutelare la sicurezza dei cittadini". In questi mesi, volontari, polizia municipale, carabinieri e protezione civile locale hanno vigilato quanto più possibile sulle condizioni della strada ma adesso il problema sta diventando più vasto e con maggiore pericolosità per gli automobilisti e non solo. Nei giorni scorsi anche la CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) Sicilia Occidentale ha fatto sapere che il direttore Luca Basset, ha convocato una riunione invitando i sindaci del territorio e i dirigenti provinciali e regionali della Confederazione italiana agricoltori per discutere sulla situazione e decidere le azioni da intraprendere. Questo perchè oltre la strada, anche i terreni agricoli hanno subito ingenti danni e il raccolto è ormai quasi andato tutto al macero perdendo così lo sviluppo agricolo che è il cuore pulsante dell'economia sciarese.
Giovanni Azzara

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.