BCsicilia al presidio del Comitato Zone Franche Montane a Irosa: solidarietà a chi sta conducendo una battaglia di civiltà e di speranza

Sabato, 13 Marzo 2021 22:09 Scritto da  Pubblicato in Sicilia
Vota questo articolo
(1 Vota)

Continua la battaglia del comitato Zone Franche Montane Sicilia per l'istituzione del disegno di legge ancora fermo in Aula.

Qualcosa, però, sembra muoversi. Martedì 16 marzo alle 10, infatti, la VI commissione Finanze e Tesoro del Senato, presieduta dal presidente Luciano D'Alfonso, discuterà gli emendamenti. Il testo, dopo avere ottenuto il parere della commissione Bilancio in Senato, dovrebbe approdare in Aula per il voto finale.
Intanto stamattina al presidio del comitato allo svincolo di Irosa - arrivato al 93° giorno - sono giunti i rappresentanti dell'Associazione BCsicilia. Col Presidente regionale Alfonso Lo Cascio, i Vicepresidenti regionali Toni Pulizzotto e Rita La Monica. Al presidio ha preso parte anche il vicesindaco di Blufi Lillo Puleo.
«Siamo venuti qui - hanno affermato i rappresentanti regionali dell'Associazione - per un atto quasi dovuto. Una solidarietà concreta a chi sta conducendo una battaglia di civiltà, ma noi aggiungiamo anche una battaglia di sopravvivenza delle zone alte della Sicilia. Realtà territoriali che continuano a spopolarsi e hanno necessità di avere nuove opportunità per continuare a vivere». «Innovativi percorsi - hanno proseguito - che non possono prescindere dal recupero della memoria storica ma soprattutto dalla valorizzazione e promozione di una eredità culturale estremamente ricca e originale che può rappresentare il volano per lo sviluppo della Sicilia e una speranza per  le giovani generazioni che vogliono continuare a vivere e abitare questa terra bellissima».
Nella foto (da sinistra) Toni Pulizzotto, Alfonso Lo Cascio, Rita La Monica.

1 commento

  • Link al commento giuliano Domenica, 14 Marzo 2021 11:00 inviato da giuliano

    sbaglio o è quasi un anno che il presidio di irosa dura ma è bellamente ignorato proprio da quei politici che vivono sbandierando la partecipazione del popolo alle decisioni.....

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.