Termini Imerese. L’Associazione Spartacus concorda un incontro con l’Ispettore di Polizia Municipale: ma il giorno concordato non si presenta

Domenica, 23 Agosto 2020 20:39 Scritto da  Pubblicato in Dillo a Espero
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’Associazione Spartacus aveva concordato per telefono con l’Ispettore di Polizia Municipale del Comune di Termini Imerese, un incontro, per ottenere della documentazione richiesta sull’appalto dei parcheggi a pagamento.

Ma il giorno concordato l’Ispettore non si fa trovare ne in ufficio ne si fa rintracciare telefonicamente. E il sodalizio, guidato da Antonino Ferrara, protesta.
Ecco la nota inviata a questo giornale.

Il giorno 20/08/2020 il Presidente dell’Associazione Spartacus, Antonino Ferrara, riceve una telefonata dall’Ispettore della Polizia Municipale, il sig. Salvatore Comparetto, Ispettore di Polizia Municipale del Comune di Termini Imerese, il quale informava l’Associazione Spartacus di potere entrare in possesso della documentazione richiesta sull’appalto dei parcheggi a pagamento(strisce blu), invitando il Presidente dell’Associazione sopra citata, di potersi recare alle ore 11.00 del 21/08/2020, preso il Comando della Polizia Municipale di Termini Imerese, per prenderne possesso e per discutere, finalmente con un Autorità del Comune di Termini Imerese, di gravi inflazioni mai contestate dalla stessa Polizia Municipale di Termini Imerese, in merito all’occupazione abusiva del suolo pubblico e degli ambulanti abusivi sparsi per le vie del centro cittadino.
Si sono presentanti puntualmente, al Comando della Polizia Municipale di Termini Imerese, il Presidente, Antonino Ferrara e il Segretario Vincenzo Pizzuto dell’Associazione Spartacus, i quali dopo una lunga attesa si sono anche visti negare, dalle signore alla reception, la richiesta di contattare l’Ispettore della P.M., Salvatore Comparetto, per informarlo della presenza dei rappresentanti dell’Associazione; inoltre nessuno era stato messo al corrente dell’appuntamento, e ad oggi non abbiamo ricevuto le scuse da parte dell’Ispettore Comparetto.
Riteniamo che questo atteggiamento, da parte di un rappresentante delle Istituzioni, del Comune di Termini Imerese, sia eticamente squallido, da male educati, di grave mancanza di rispetto nei confronti di cittadini, ai quali prima si concede un appuntamento per poi non presentarsi e non avere nemmeno la decenza di scusarsi per averci dato buca. Il sig. Ispettore Salvatore Comparetto ha sicuramente rappresentato, in questa circostanza, in modo mediocre e squallido, l’Autorità da lui rappresentata, ricordiamo, all’Ispettore che egli è al servizio della città e dei cittadini, a cui non deve e non può, mancare di rispetto, come ha fatto con i rappresentanti dell’Associazione Spartacus.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.