Pallanuoto. Una rappresentativa dai giovani del Cus Palermo al "Montenegro Waterpolo Camp"

Mercoledì, 24 Luglio 2019 04:50 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

C'è anche una rappresentativa del Cus Palermo al "Montenegro Waterpolo Camp" organizzato dai campioni Damjan Danilovic e Vjekoslav Paskovic nella cornice pittoresca delle Bocche di Cattaro, meraviglioso tratto di mare inserito dal 1979 nella lista dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO.

Il team siciliano guidato da Sarina Ferotti è composto dai giovani pallanuotisti Andrea Lucà, Roberto Manzullo, Alessandro Pace, Mattia Menenti, Dario Greco, Jacopo Schirò. Una esperienza unica per questi giovani pallanuotisti palermitani in uno dei Paesi con il più alto indice di praticanti al mondo. "Per i montenegrini è la normalità avere un campo di pallanuoto montato al mare - spiega Danilovic, ex attaccante di Ortigia e Nuoto Catania - e scendere con telo da mare e pallone per giocare. Come in italia giocare a calcio in spiaggia. Appena arrivati i ragazzi non perdono tempo per entrare in acqua e sfruttare il campo montato, anticipando l’orario ufficiale dell’allenamento. Già dal primo giorno - continua l'esperto pallanuotista montenegrino - i ragazzi possono intuire come cresce un pallanuotista pari età da queste parti, e anche loro passeranno questa intensa settimana alla stessa maniera, tra cibo montenegrino e pallanuoto". Dopo cena, non può mancare una passeggiata sul lungomare di Tivat, la location del camp, una perla sui fiordi, paragonabile alla nostra Montecarlo, tra hotel di lusso, locali alla moda, ristoranti gourmet e yacht strepitosi. Nei prossimi giorni sono previste escursioni che si alterneranno agli intensi allenamenti.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.