Protesta del M5S: abbiamo contribuito a valorizzare Himera ma veniamo esclusi dal convegno

Giovedì, 11 Luglio 2019 09:18 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)

"Quando la politica fa il suo percorso, si realizzano progetti che non hanno barriere, ma creano sinergie nel solo interesse verso i cittadini, la cultura, i servizi, i territori.

Su nostra iniziativa le Commissioni Cultura e Trasporti del Senato, partendo dagli studi e dal grande impegno dell'Assessore regionale siciliano Sebastiano Tusa, hanno contribuito a portare avanti il progetto che prevede l'acquisizione, da parte della Regione siciliana, del casello ferroviario di Buonfornello e la sua futura trasformazione in museo, atto a custodire i reperti della Necropoli di Himera, rinvenuti durante i lavori per il raddoppio ferroviario Fiumetorto-Cefalù eseguiti da Rfi. Questa è la nostra idea di politica, senza 'politicizzare' qualsiasi occasione e progetto, ma rendendo merito a tutti". Così in una nota le senatrici del MoVimento 5 Stelle Giulia Lupo e Loredana Russo. "Sarebbe stato un piacere oltreché un onore - sottolineano le parlamentari pentastellate - poter condividere questo lavoro, come anche le nostre idee per il futuro del territorio nella valorizzazione delle ferrovie dismesse, o delle ciclovie a servizio della cultura, nell'incontro dell’11 luglio, organizzato dalla sezione CIFI di Palermo, insieme alla Soprintendenza per i beni culturali ed ambientali di Palermo, in collaborazione con Rfi, Italferr, Cefalù 20 e con il patrocinio dell'ordine degli ingegneri di Palermo. Ma, dagli organizzatori dell'evento, non abbiamo ricevuto alcun invito, né formale né informale. È un peccato svalutare l'azione politica condivisa portando acqua a un solo mulino", concludono Lupo e Russo. 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.