L’IIS “Mandralisca fra le aule del Parlamento Europeo”

Venerdì, 29 Marzo 2019 11:03 Scritto da  Pubblicato in Cefalù
Vota questo articolo
(0 Voti)

Gli studenti dell’IIS” Mandralisca” di Cefalù Silvia Agnello, Erika Liberto, Leonardo Incrapera e Gioacchino Alferi hanno vissuto con grande interesse e coinvolgimento il viaggio a Bruxelles organizzato dallo staff dell’On.Ignazio Corrao per conoscere dal vivo il Parlamento Europeo, le Commissioni e le aule dove si svolgono i dibattiti, le conferenze e i workshops.

La giornata al Parlamento è stata molto intensa, con incontri e conferenze su diverse tematiche, la prima dal titolo” Great Sicilian Escape: run against breast cancer”, ha trattato il problema del tumore al seno uno dei più diffusi in Europa, infatti ogni anno vengono diagnosticati 500,000 nuovi casi. Ospite l’atleta polacca Daga Szolac che ha percorso una maratona di 30 giorni sulle coste della Sicilia per raccogliere fondi per la ricerca sul cancro, relatori: Jurgen Vanpraet Managing Director of Think Pink Europe, direttore di un’organizzazione che si occupa del tumore al seno, il cui obiettivo è di collaborare fra i vari paesi dell’Unione Europea per eliminare il divario che tuttora esiste, sia nelle cure che nella prevenzione, all’interno degli Stati europei, la Dott.ssa Silvia Deandrea che ha mostrato le misure di prevenzione e i programmi di screening adottati in Italia, mentre l’epidemiologo Déo Mazina ha parlato degli studi fatti in Belgio sulle cause che possono determinare l’insorgere di questo tumore concludendo che bisogna fare più ricerca e avere più fondi per fare più prevenzione e avere trattamenti medici sempre più all’avanguardia.

Gli studenti hanno seguito i relatori stranieri utilizzando la traduzione simultanea fatta dagli interpreti, intervenendo al dibattito conclusivo.

La seconda conferenza ha riguardato uno studio dell’ISTITUTO EURISPES e del GRUPPO EFDD al Parlamento Europeo riguardante i “Vincoli di bilancio comunitari e nazionali sulla finanza delle regioni e degli Enti locali italiani. L’influenza del Patto di stabilità e crescita”. Sono intervenuti Laura Augea, Fabio Massimo Cataldo, vice Presidente del Parlamento europeo, Gian Maria Fara, funzionario Europeo e Giovan Battista Palumbo.

Dopo il pranzo alla mensa del Parlamento e un tour attraverso le varie sale, il funzionario Leone Rizzo ha tenuto un incontro sulla storia e la formazione del Parlamento Europeo dal quale è scaturito un interessantissimo dibattito con gli studenti che hanno fatto domande sulla Brexit, sul problema degli immigrati e sui rapporti fra i vari paesi dell’Unione Europea, al termine della discussione l’On Ignazio Corrao ha risposto alle domande sul sistema legislativo del Parlamento e quello della Commissione Europea, sui rapporti fra i vari partiti politici italiani all’interno del Parlamento e su come vengono assegnati le Commissioni e i loro membri. Dopo i vari interventi ciascuno studente ha ricevuto un attestato di partecipazione alle attività, soddisfatti per avere vissuto una giornata così ricca di emozioni, con una nuova consapevolezza sull’importanza dell’Unione Europea in un momento storico così instabile e fragile.

Ogni fase del viaggio è stata entusiasmante, in primis l’incontro e l’interazione fra gli studenti e docenti delle otto scuole coinvolte, poi la scoperta di Bruxelles, dei suoi monumenti, palazzi, musei, luoghi di ristoro, piatti e prodotti tipici, e infine la conoscenza e il confronto con un paese straniero, la sua lingua, cultura e stili di vita. E’ stata certamente un’esperienza molto significativa e formativa.

 

Rosanna Faillaci (docente accompagnatore)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.