Secondo premio all’Istituto Mandralisca di Cefalù al concorso Flaming competition a Ragusa

Venerdì, 01 Febbraio 2019 01:59 Scritto da  Pubblicato in Cefalù
Vota questo articolo
(0 Voti)

I Giorni 28/29 gennaio, nel ragusano, si è svolta la terza edizione del concorso Flaming competition, organizzato dalla Sezione Ragusa Barocca in collaborazione con l’ I.I.S.S. “G. Marconi di Vitoria”,

nelle persone del G.M. Vito Guzzardi  Fiduciario della Sezione e Vice cancelliere, e del prof. Giorgio La Rocca, Preside dell’Istituto G. Marconi.
Scopo della manifestazione quello di incrementare rapporti culturali fra i ragazzi degli Istituti Alberghieri siciliani per un “unico dialetto professionale” e attraverso una competizione alla lampada, valorizzare i prodotti ittici e le risorse del territorio, (il buono, il pulito, il giusto), compresi i presidi di slow food, nonché le risorse umane, frutto di tanta volontà ed abnegazione dei giovani, (in contrapposizione a  quanto erroneamente si pensa e si dice), e di bravi e valenti insegnanti  che compiono il loro compito incoraggiati da presidi illuminati.
Hanno raccolto l’invito a partecipare,  (ciascun con due allievi, uno per il fambé,  l’altro per l’abbinamento): l’ I.P.S. “Principi Grimaldi di Modica”; la Sezione staccata di Chiaramonte Gulfi “Principi Grimaldi di Modica”; l’ I.I.S.S. “C.M. Carafa” di Mazzarino/Riesi; l’ I.P.S.S.E.O.A  “K. Wojtyla” di Catania; l’ I.I.S.S.  “Di Rocco”  di Caltanissetta “Ragazzi Speciali”; l’ I.I.S.S.  “Di Rocco” di Caltanissetta; l’ I.P.S.S.E.O.A.  “Mandralisca” di Cefalù; l’ I.O. “Pestalozzi” di Catania; l’I.P.S.E.O.A. “Merendino di Brolo”.
 Il giorno 28 i partecipanti sono stati accolti dal Preside prof. Giorgio La Rocca ed hanno condiviso una interessante serata. Mentre il 29 l’incontro si è svolto presso la splendida “Villa Orchidea” di Vittoria. Ed è stata una splendida giornata all’insegna della passione e della professionalità:  i giovani hanno tutti eccelso nella prova di lingue prevista, e con entusiasmo, passione e maestria, seguiti dal G.M. Vito Guzzardi e dal presidente Hassan, hanno preparato il loro flambé ed abbinato il vino al piatto, riscuotendo tutti,  un grosso plauso dai presenti, gran maestri compresi.  Un plauso particolare è andato ai “Ragazzi Speciali” che fuori gara si sono esibiti in una eccezionale performance.
Presenti alla manifestazione un folto numero di ospiti, fra cui: il presidente onorario dell’A.M.I.R.A Carlo Hassan e il vice presidente Mario di Cristina; il Commissario prefettizio del Comune di Vittoria, prefetto dott. Filippo Dispenza; il Dirigente U.S.R. dott.ssa Melina Bianco la responsabile del M.I.U.R. di Ragusa; il Commissario straordinario del libero consorzio comunale di Ragusa, dott. Salvatore Piazza; la giornalista enogastronomica dott.ssa Gianna Bozzali.
 La Giuria presieduta dal G.M. Rosario Magrì con a latere il G.M. Nino Lo Nigro, il sommelier Enzo Scrofani,  la giornalista dott.ssa Gianna Bozzali e  lo chef  Franco Di Grandi presidente prov. cuochi,  complimentandosi con i giovani concorrenti per la loro preparazione, maestria ed eleganza,  e precisando che  la differenza fra loro era risultata da qualche spicciolo di voto, per dare  un senso e un po’ di sprint alla manifestazione, assegnava:
il Primo Premio,  ex equo, all’ Istituto G. Marconi di Vittoria alle ragazze Chiara Conti e Giada Orecchio accompagnati dalla prof.ssa Rachele Pisana che hanno preparato gli “Spaghettoni do Cuzzularo” e  all’Istituto Rocco di Caltanissetta, alunni Santoro e Guttilla accompagnati dal prof. Pinzino;
il Secondo Premio all’Istituto Mandralisca di Cefalù; le ragazze Zoida Serena e Mammano Lupo Stefania accompagnate dal prof. Salvatore Garbo sotto l’egida del Preside dott. Francesco Di Majo, che hanno preparato le “Fettuccine con sfizio di Venere al finocchietto selvatico;
il Terzo Premio all’ Istituto K. Wojtyla di Catania; alle ragazze Valery Lisi e Vincenza Lo verde, accompagnate  dalla prof.ssa Laura Bennica che hanno preparato  i “Silenzi Invernali”
tutti gli altri, ex equo, al quarto posto.
La serata si è concluso con una cena di premiazione, con la consegna dei diplomi e delle splendide targhe per i vincitori, da parte del prof. La Rocca, del Presidente Hassan, del Vice Cancelliere G.M. Guzzardi e delle autorità presenti. Hanno chiuso la serata il Fiduciario e il Presidente Hassan, complimentandosi entrambi con i ragazzi e le ragazze per la loro preparazione e per la scelta fatta, con i loro insegnanti e con i loro presidi per l’attenzione verso la “scuola” e gli allievi, e concludevano con i ringraziamento e i saluti agli intervenuti all’evento, dando loro “l’arrivederci” alla prossima edizione.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.